5 ottobre 2022

3°SYMPOSIUM NEW MARTIAL HERO - BOLOGNA 1 E 2 OTTOBRE 2022

Meihuaquan, antico stile di kung fu del nord della Cina protagonista per il terzo anno al Symposium New Martial Hero con le scuole Tianlong di Perugia con il maestro Edoardo Antolini, Meihuaquan Italia di Bologna con i maestri Luca Bizzi, Enrico Storti e Giuliano Furlini e Accademia Foligno (settore kung fu wushu con sede a Reggio Emilia) con il maestro Mounes Santini.

Alcuni degli allievi dello stile Meihuaquan presenti al Symposium con i mastri Bizzi, Antolini e Santini

Direttore tecnico per lo stile Meihuaquan il maestro Luca Bizzi assistito dai maestri Enrico Storti e Giuliano Furlini e coautori del libro "Meihuaquan, l'uomo in comunione con il cielo".

il maestro Enrico Storti presenta il libro "Meihuaquan, l'uomo in comunione con il cileo"

Il cuore della manifestazione è stato lo scambio di conoscenze e tecniche tra le varie scuole.

Interessante per tutti gli allievi del Meihuaquan è stato l'incontro con la scuola di Ba Ji Quan del maestro Alessandro Panighetti, incontro al quale si è poi aggiunto il maestro Andrea Brighi dello stile Pak Hok Pai. Focus dell'incontro è stata la metodologia di spostamenti tattici nel combattimento.

I maestri Bizzi, Brighi e Panighetti, foto che coglie il vero spirito del Symposium, la condivisione delle conoscenze

Tutti gli allievi del Meihuaquan inoltre hanno potuto seguire lo stage sui doppi pugnali del Meihuaquan diretto dal Maestro Luca Bizzi, l'allenamento sui pali, tipico dello stile Meihuaquan e un allenamento sullo scambio di colpi.

Il maestro Luca Bizzi insegna alcuni esercizi di combattimento sui pali del Meihuaquan

Nota positiva della manifestazione è stata la presentazione dell'allenamento sui pali (metodo tipico del meihuaquan) che molte altre scuole aperte al confronto hanno avuto il piacere di provare e sperimentare. Questo metodo poi lo potete trovare nel programma tecnico della scuola Tianlong di Perugia con il maestro Edoardo Antolini.

Area Meihuaquan, esercizi di scambi di colpi

Domenica poi si è tenuta una bella dimostrazione a cui hanno partecipato tutte le scuole presenti al Symposium presentando i propri stili. Per il Meihuaquan abbiamo avuto quattro esibizioni, l'esercizio fondamentale delle cinque posizioni, la sciabola antica del Meihuaquan, la spada preziosa del Meihuaquan e l'esecuzione della Laojia (antica struttura) del Meihuaquan eseguita sui pali.

Un ringraziamento speciale va a tutti i partecipanti, maestri ed allievi, all'organizzatore Adrea Brighi e a tutto lo staff che lo ha aiutato e sostenuto nell'organizzazione.

La grande famiglia del Meihuaquan è onorata di aver contribuito per la terza volta con la sua presenza alla riuscita di questo evento. Una bella esperienza, grazie di tutto e ci vediamo il prossimo anno con altre novità!

Un saluto a tutti i praticanti e alla grande famiglia del Meihuaquan.

Unica nota stonata è stata quasi al finire delle varie dimostrazioni quando alcuni insegnanti hanno notato che una scuola si è allontanata dall'area dimostrazioni volgendo le spalle alle altre scuole e tornando a fare i propri allenamenti. Un gesto poco in linea con al filosofia dell'evento ma che non ha tolto valore a tutto il resto, alle scuole e agli insegnanti che hanno continuato ad esibirsi e a partecipare alla manifestazione nello spirito della condivisione e del rispetto.

28 settembre 2022

LA SCUOLA TIANLONG A BOLOGNA AL 3°SYMPOSIUM NEW MARTIAL HERO

La scuola di arti marziali di Perugia, la Tianlong del maestro Edoardo Antolini sarà presente nei giorni 1 e 2 ottobre a Bolonga al 3° Symoposium New Martial Hero, un evento che vede coinvolte le migliori realtà delle arti marziali cinesi presenti in Italia in una due giorni dedicata ad allenenamenti, stage e confronti tecnici tra le varie scuole, insegnanti e allivei.

Quest'anno la scuola Tianlong di Perugia in collaborazione con Meihuaquan Italia e Accademia Foligno (settore wushu) saranno nell'area del Meihuaquan con uno stage dedicato ad un'arma poco conosciuta e poco praticata, i doppi pugnali del Meihuaquan.

Direttore dello stage sarà il maestro Luca Bizzi della Meihuaquan Italia

Il programma di queste due giornate prevede poi la pratica sui pali del Meihuaquan, lo studio di alcune tecniche di scambi di colpi, di metodi di spostamento, lo studio della prima parte della sequenza antica del Meihuaquan e la pratica di altri esercizi tipici dello stile Meihuaquan come ad esempio la sequenza delle cinque posizioni fondamentali.

Ci vediamo questo fine settimana!

-------->Info sull'evento <--------

LA SCUOLA TINALONG ALLA MANIFESTAZIONE AVANTI TUTTA DAYS

Venerdì e Sabato 23 e 24 settembre 2022 la scuola di arti marziali Tianlong di Perugia ha partecipato alla manifestazione Avanti Tutta Days. In collaborazione con CSEN Centro Sportivo Educativo Nazionale ha presentato i suoi corsi di Difesa Personale, Kickboxing Cinese, Kung Fu e Tai Chi.

La nostra postazione in fase di allestimento presso il Barton Park di Perugia

Quest'anno per la prima volta abbiamo partecipato a questa grande manifestazione che promuove sport per tutte le età. Numerose infatti erano le associazioni sportive presenti in rappresentanza delle attività più svariate.

allenamento di alcuni allievi della scuola di arti marziali Tianlong del Maestro Edoardo Antolini

Nella giornata di venerdì la scuola Tianlong con i suoi corsi di Difesa Personale, Kickboxing Cinese, Kung Fu e Tai Chi era presente presso l'area CSEN allestita al Barton Park mentre il giorno successivo eravamo presenti nell'area del percorso verde.

Due belle giornate di allenamenti, dimostrazioni e prove gratuite per tutti i bambini, ragazzi e ragazze che con curiosità si sono affacciate al mondo delle arti marziali. Ringraziamo CSEN e l'organizzazione della manifestazione Avanti Tutta Days per l'invito e per queste belle giornate di sport e divertimento

Giochi e scherma cinese con la scuola di arti marziali di Perugia, la Tianlong del Maestro Edoardo Antolini

La scuola Tianlong la cui sede è in Via Strada Vicinale San Pietrino, 2 vicino all'istituto Giordano Bruno e alla caserma dei Vigili del Fuoco ha già avviato le settimane di prova gratuite per tutti i suoi corsi, non resta che contattarci al numero 348.42.13.849 per prenotare la tua prova.

Ti aspettiamo!

2 settembre 2022

INIZIO ANNO SPORTIVO E ISCRIZIONI APERTE PER I CORSI DI ARTI MARZIALI PRESSO LA SCUOLA TIANLONG DI PERUGIA

Il 5 settembre 2022 riparte la nuova stagione sportiva delle arti marziali a Perugia con la scuola Tianlong del Maestro Edoardo Antolini

Corsi di:

Kung fu per bambini, ragazzi e adulti

Kickboxing Cinese/Sanda

Difesa Personale

Tai Chi Chuan

La nostra nuova sede si trova a Perugia in zona Madonna Alta vicino all'Istituto Giordano Bruno in Via Strada Vicinale San Pietrino, 2

per informazioni e prenotazioni lezioni di prova gratuite telefono o whatsapp al numero 348 42 13 849

Qui di seguito il calendario della nuova stagione sportiva


*su richiesta fuori dagli orari accademici si possono richiedere lezioni private sui corsi della scuola in orari da concordare.

28 agosto 2022

LA SCUOLA TIANLONG AL TERZO SIMPOSIO SULLE ARTI MARZIALI

 


É con piacere che annunciamo il primo grande evento sulle arti marziali a cui parteciperemo nella stagione sportiva 2022/2023 il terzo simposio sulle arti marziali che si svolgerà nei giorni 1 e 2 ottobre presso il PalaZola di Bologna.

Questa manifestazione giunta alla sua terza edizione è una delle migliori occasioni per conoscere e confrontarsi con altre realtà del panorama della arti marziali cinesi in Italia.

In quel weekend avremmo potuto partecipare anche ad un altro evento sull'oriente che si svolge nei pressi di Perugia ma abbiamo di gran lunga preferito la qualità e la professionalità di chi pratica e vuole costruire collaborazioni, momenti di confronto, di studio e di allenamento.

Avendo poi già partecipato alle due edizioni precedenti c'è solo da aspettarsi il meglio sia come organizzazione che come scuole ed insegnanti presenti all'evento.

La scuola Tianlong di Perugia assieme alla scuola Accademia 1963 di Foligno e ai maestri della Meihuaquan Italia; Luca Bizzi, Enrico Storti e Giuliano Furlini e relativi allievi saranno presenti nell'area dedicata al Meihuaquan per una due giorni di allenamenti, stage e momenti di gemellaggio/allenamento con altre scuole come è successo nell'edizione precedente con la scuola di Ba Ji Quan del maestro Alessandro Panighetti.

A mio avviso è un'occasione unica nel suo genere da cogliere al volo perché avere la possibilità di partecipare ad un evento del genere dove conoscere, confrontarsi, crescere e migliorare non capita spesso.

KUNG FU SUMMER CAMP 2022 CON LA TIANLONG DEL MAESTRO EDOARDO ANTOLINI

Si è svolto da domenica 17 luglio a domenica 24 luglio 2022 il Kung Fu Summer Camp 2022 organizzato dal maestro Edoardo Antolini e giunto alla sua decima edizione.

Durante questa settimana di campeggio e allenamenti riservata agli allievi della scuola di arti marziali Tianlong di Perugia, ragazzi e ragazze hanno vissuto un'avventura ed un'esperienza unica.

pratica della sciabola del Meihuaquan con il primo gruppo di studio

Programma della giornata era:

sveglia alle ore 06:00

allenamenti dalle ore 06:30 alle ore 09:00

piscina fino alle ore 12:30

preparare il pranzo con turni per la cucina e la pulizia

piscina dalle ore 15:30 alle ore 18:30

preparare la cena con turni per la cucina e la pulizia

Campo della scuola Tianlong

L'allenamento era incentrato sulla pratica dello stile di kung fu denominato Meihuaquan di cui la scuola Tianlong del maestro Edoardo Antolini è l'unica a Perugia a proporre un programma strutturato e completo.

Armi pronte per la lezione sulla lancia del Meihuaquan

In queste intense giornate poi non sono mancati momenti di confronto, di discussione e di crescita tra gli allievi che hanno dovuto affrontare tutte quelle problematiche relative all'autogestione dei tempi e degli spazi e comprendere l'importanza dell'ordine e della collaborazione.

Pranzo del lunedì (pane, pomodori, crostini, pollo alla piastra)

Un'esperienza positiva e stimolante che ha visto i ragazzi impegnarsi con passione nelle arti marziali e divertendosi nei momenti di "relax".

Momenti di svago serale, chiacchiere e relax prima di riprendere gli allenamenti mattutini

Ora si torna al lavoro per definire i programmi per la nuova stagione e programmare allenamenti, stagione agonistica, stage, seminari e nuove iniziative.


ESAMI E PASSAGGI DI GRADO ALL'ISOLA POLVESE

Si sono svolti il 19 giugno 2022 all'isola Polvese (Lago Trasimeno) gli esami per il passaggio di grado di alcuni dei giovani allievi della scuola di kung fu (Meihuaquan), la nuova Tianlong di Perugia del Maestro Edoardo Antolini.

foto della classe dei giovani allievi ammessa all'esame del 19.06.22

Una giornata di allenamenti prima e verifiche tecniche poi alla presenza di genitori, amici e partenti. Un momento di grande emozione per i più giovani che hanno il massimo per superare tutte le loro prove e conseguire un nuovo traguardo.

Consegna dei diplomi e delle nuove cinture azzurre

La giornata è poi proseguita con allenamenti, giochi per i più piccoli e relax per i genitori.

Questo appuntamento estivo è stato l'ultimo prima della pausa necessaria a riprogrammare la stagione sportiva 2022/2023 con tanti nuovi appuntamenti per i più piccoli ma anche per ragazzi ed adulti.

25 aprile 2022

PRIMO MAGGIO E ARTI MARZIALI CON LA SCUOLA TIANLONG

 


In occasione dell'evento in programma per il 1 Maggio a Perugia l'ente di promozione sportiva CSEN sarà presente alla manifestazione con alcune delle sue associazioni sportive.
La scuola di arti marziali Tianlong sarà presente con un programma rivolto a bambini, ragazzi e adulti e presso l'area Tianlong sarà possibile per tutti provare e allenarsi nelle arti marziali cinesi.
Kung Fu, Tai Chi, Baguazhang e Sanda, la Kickboxing Cinese.

Per i bambini saranno predisposte delle apposite aree dove poter partecipare a giochi e allenamenti di kung fu

Per ragazzi e ragazze ci sarà la possibilità di allenarsi con i campioni Italiani della scuola Tianlong reduci dai successi dei campionati nazionali CSEN di Lignano Sabbiadoro; Stefano, Veronica, Chiara e Andrea.

Per gli adulti invece sarà presente un'area dedicata al Tai Chi Chuan, alla Meditazione e al Benessere

Gli allenamenti e le varie attività saranno accessibili a tutti, sia praticanti di arti marziali che non praticanti. Tutti i partecipanti poi potranno anche effettuare delle lezioni con il Maestro Edoardo Antolini, rappresentante in Italia della Diciottesima Generazione di Insegnanti di Meihuaquan.

Un'occasione da non perdere per conoscere e provare giochi, arti marziali e benessere, vi aspettiamo numerosi!

A breve verrà pubblicato anche il programma delle attività che si svolgeranno presso l'area Tianlong dalle ore 10:30 della mattina alle ore 16:30 del pomeriggio.


24 aprile 2022

TERZO TORNEO DI "PANG" PER LA TIANLONG DEL MAESTRO EDOARDO ANTOLINI

Si è svolto venerdì 22 aprile 2022 il terzo torneo di "Pang" (combattimento di scherma cinese) organizzato dalla scuola di arti marziali (kung fu, tai chi chuan e sanda), la Tianlong del Maestro Edoardo Antolini.

Il Maestro Edoardo Antolini con la Giuria e gli atleti presenti al Terzo Torneo di "Pang"

Il torneo alla sua terza edizione si è svolto in 66 incontri che hanno visto partecipare 11 dei bambini della scuola Tianlong che vanno dai 6 ai 12 anni. Ogni bambini ha gareggiato con tutti gli altri presenti in incontri della durata di 1:20 minuti.

Il regolamento sviluppato dal Maestro Edoardo Antolini ha dato modo ad ogni sfidante di totalizzare punti gara e punti tecnici che hanno contribuito alla realizzazione di due classifiche separate, quella relativa al podio e quella tecnica rappresentata dall'esecuzione di attacchi e difese come studiate nel programma di allenamento.

La competizione della durata di due ore ha visto un rapido susseguirsi di incontri dove i bambini si sono sfidati a colpi di bastone (in gommapiuma) che nel suo utilizzo riporta le tecniche di scherma di spada e sciabola cinese.

Angolo rosso e angolo bianco per gli sfidanti che dopo ogni incontro tornavano sorridenti nel parterre a ridere e scherzare tra loro perché in questo tipo di gara non c'è il nemico ma solo la voglia di fare bene i propri duelli e poi divertirsi tutti insieme.

I colpi, anche quelli più duri non sono mai stati portati con cattiveria o violenza ma anzi con l'entusiasmo di gareggiare indipendentemente dall'avversario con entusiasmo e concentrazione.

Alla fine della competizione poi si è svolta la cerimonia di premiazione che ha visto salire sul podio

Jòzef - Primo Classificato (Tianlong Kung Fu Association)

Giorgia - Seconda Classificata (Tianlong Kung Fu Association)

Adelaide - Terza Classificata (Tianlong Kung Fu Association)

Il premio tecnico invece è andato al giovane Davide (Tianlong Kung Fu Association) che ha staccato di netto gli altri atleti in gara per la qualità dei suoi colpi di attacco e parata.

Ottime le prestazioni di tutti gli allievi che hanno dimostrato di aver lavorato molto bene durante la preparazione tecnica per la gara e di aver affrontato con coraggio ogni incontro, il Maestro Edoardo Antolini è molto soddisfatto dei risultati e delle prestazioni di tutti gli allievi e a breve questo format di gara sarà disponibile a tutte le associazioni di arti marziali cinesi che vorranno dare vita ad un nuovo tipo di competizioni per i più piccoli all'insegna del combattimento e del divertimento.

Un ringraziamento speciale va anche a tutto lo staff della giuria; Stefano, Veronica, Chiara, Andrea, Annachiara e Giulia grazie ai quali è stato possibile realizzare questa terza edizione e ai genitori dei piccoli atleti che con la loro presenza hanno regalato ai piccoli l'emozione delle grandi gare e la gioia di dimostrare i frutti dei loro allenamenti.

A breve poi notizie sui prossimi appuntamenti della scuola di arti marziali Tianlong del Maestro Edoardo Antolini

Per le scuole di arti marziali cinesi che volessero sviluppare il programma di "Pang" per bambini potete contattare la scuola Tianlong all'indirizzo mail: tianlongkungfuassociation@gmail.com

8 aprile 2022

LA SCUOLA TIANLONG DEL MAESTRO EDOARDO ANTOLINI SUL PODIO AI CAMPIONATI NAZIONALI DI KUNG FU 2022

Si è svolto nei giorni 1,2,3 Aprile 2022, nella splendida cornice del Villaggio Bella Italia di Lignano Sabbiadoro (Udine) il Wushu Sanda Cup, il campionato nazionale targato CSEN, giunto alla 10° Edizione. Il campionato nazionale riguardava i settori del Wushu (o kung fu) tradizionale, moderno e il Sanda, la Kickboxing cinese.

A questa importantissima competizione hanno partecipato più di 270 Atleti nelle varie specialità divise tra wushu (kung fu) tradizionale, wushu moderno e Sanda. La scuola di arti marziali Tianlong di Perugia reduce dai successi europei conquistati in Austria e Germania prima del blocco causa pandemia ha ripreso la sua stagione agonistica partecipando a quello che è considerato il migliore campionato di kung fu in Italia, quello organizzato dalla Corpo Libero ssd in collaborazione con CSEN.

Tutte le squadre partecipanti avevano un livello tecnico molto alto e l'impresa della scuola di arti marziali di Perugia, la Tianlong del Maestro Edoardo Antolini con una nuova squadra agonistica composta da 4 atleti in 4 categorie differenti risultava molto più che difficile.

La prima atleta della scuola Tianlong a scendere in gara è stata l'esordiente Chiara T. (15 anni) che gareggiava nella categoria armi corte 14/21 anni. La sua specialità è la spada e in una categoria formata da 9 sfidanti ha conquistato la medaglia d'oro con un ottima performace in grado di superare di misura avversarie anche più grandi.

Successivamente in pedana  il secondo esordiente Andrea S. nella categoria armi lunghe (fino a 17 anni), categoria anche questa composta anche questa da 8 avversari di scuole differenti e si aggiudica un quarto posto che per solo 10 centesimi di punto poteva essere una meritatissima medaglia di bronzo. Resta comunque una buona prova tecnica con ottimi margini di miglioramento.

Terzo ad entrare in gara è il veterano Stefano P. che nella categoria armi lunghe (maggiorenni) composta da 10 avversari conquista di misura un ottimo terzo posto e la medaglia di bronzo, dando prova di esperienza e maturità agonistica.

Ultima ad entrare in gara è stata Veronica M. (15 anni) con due campionati italiani alle spalle ha gareggiato nella categoria più difficile; Armi Stili Imitativi. In questa categoria mista maschile e femminile hanno partecipato 7 atleti che andavano dai 14 ai 30 anni. Veronica  ha ottenuto uno splendido terzo posto e la medaglia di bronzo classificandosi dietro solo ai due ragazzi più bravi della categoria.



1 oro, 2 bronzi ed un quarto posto all'esordio della nuova squadra agonistica della scuola Tianlong del Maestro Edoardo Antolini, risultati ottimi che danno un bellissimo segnale per il futuro e per la ripresa di tutte le nostre attività!

Complimenti quindi a tutta la squadra per i risultati conseguiti che visto l'alto livello tecnico incontrato negli avversari sono ancora più importanti e preziosi. Un ottima ripartenza in visione delle future competizioni internazionali in giro per l'Europa.

Riepilogo:

Scuola Tianlong (kung fu, tai chi, sanda) Perugia

Maestro Edoardo Antolini

Chiara T. medaglia d'oro

Stefano P. medaglia di bronzo

Veronica M. medaglia di bronzo

Andrea S. quarto classificato 

ed un ringraziamento anche a Annachiara S. e Giulia B. che anche se non in gara hanno dato un contributo importate per tutta la squadra.

Come sempre: SEMPRE AVANTI SENZA PAURA!!!

5 aprile 2022

ESAMI E PASSAGGI DI GRADO PER GLI ALLIEVI DI MEIHUAQUAN E TAI CHI CHUAN DELLA SCUOLA TIANLONG DI PERUGIA DEL MAESTRO EDOARDO ANTOLINI

Si sono svolti nel mese di marzo 2022 le sessioni di esame per gli allievi del corso di Meihuaquan e Tai Chi Chuan della scuola Tianlong di Perugia del Maestro Edoardo Antolini.

Tante le novità da questo 2022 e ottimi i risultati ottenuti dagli allievi nel superamento delle loro prove tecniche per il passaggio di grado e conseguimento delle cinture.

La prima novità sta nel cambio effettuato a settembre 2022 della nostra divisa ufficiale di allenamento che passa dal vecchio bianco al blu. La seconda novità sta nel programma tecnico che sempre da settembre 2022 è definitivamente passato al Meihuaquan come trasmesso in seno alla nostra famiglia marziale di Heze (Shandong - Cina) che fa capo al Maestro Wang Shouyi e che in Italia ha i suoi rappresentanti nei Maestri Luca Bizzi ed Enrico Storti.

Gli esami quindi si sono basati sulle forme o "Lu" trasmessi all'interno della scuola di Heze e sono stati valutati dal Maestro Edoardo Antolini e dalla commissione di esame composta dagli allievi più "anziani" Stefano e Veronica.

Le prove tecniche hanno vertito quindi su esercizi tradizionali di Meihuaquan, dalle sequenze base a quelle classiche e ancora oggi tramandate nei luoghi di origine del Meihuaquan.

Bambini, ragazzi e adulti hanno sostenuto sessioni differenti divise per classe e per difficoltà tecniche dando tutti prova di una buona abilità marziale frutto del lavoro svolto in allenamento, della passione e della preparazione svolta durante questo primo semestre di allenamenti.

Per il Tai Chi Chuan o Taijiquan anche qui le novità non si sono fatte attendere ed oltre il cambio divisa che caratterizza gli allievi della scuola Tianlong di kung fu del maestro Edoardo Antolini anche qui abbiamo delle novità di programma con l'inserimento di alcune forme o "Lu" stile Yang nel programma didattico oltre ad una sequenza a codifica internazionale espressamente insegnata per chi partecipa alle competizioni di stile.


Anche in questa sessione di esami allievi ed allieve hanno dimostrato un ottimo valore tecnico e una preparazione frutto di studio e allenamento. In questa sessione poi si sono avuti alcuni tra i voti più alti tra tutte le sessioni d'esame.

Complimenti quindi a tutti gli allievi che hanno superato queste verifiche tecniche e anche a tutti i nuovi allievi che si stanno preparando per i loro primi esami che si svolgeranno alla fine del prossimo semestre di allenamento.

A breve novità sulle nostre attività di gara...

2 settembre 2021

PERUGIA - RIPRENDONO I CORSI DI ARTI MARZIALI PRESSO LA SCUOLA TIANLONG


Riparte la stagione sportiva 2021/2022 della scuola Tianlong di Perugia

Corsi di Kung Fu, Tai Chi, Kickboxing Cinese (Sanda) e Difesa Personale

I corsi sono rivolti a bambini, ragazzi e adulti

Le lezioni si terranno in base alle attuali norme Anti-Covid

Per informazioni o prenotazione settimana di prova puoi chiamare il numero 348 42 13 849

NOTA IMPORTANTE

Riprendere e iniziare a fare arti marziali è importante per ritrovare il giusto equilibrio, per mantenere e sviluppare una migliore condizione fisica e di salute a tutte le età e grazie ad un programma di allenamento strutturato e ad una pratica costante ognuno potrà ricevere i benefici di un buon lavoro svolto in allenamento.

30 agosto 2021

PARCO MARZIALE - KUNG FU PER TUTTI

Si è svolto sabato 28 agosto 2021 l'evento Parco Marziale - Kung Fu per tutti, promosso dai Servizi Educativi Territoriali di Comunità, un progetto legato alla valorizzazione del territorio della città di Perugia con declinazioni su tematiche sociali e culturali.

fasi iniziali del laboratorio di scrittura dove i bambini si sono divertiti a disegnare e copiare gli ideogrammi del Meihuaquan

In questa occasione la scuola Tianlong ha partecipato con il Maetro Edoardo Antolini ed alcuni allievi proponendo una giornata di pratica del kung fu cinese a tutti i bambini presenti. Le attività svolte sono andate dai laboratori di scrittura cinese, alla pratica del Meihuaquan (lo stile di kung fu che si pratica presso la scuola Tianlon di Perugia), l'approccio a due delle armi caratteristiche delle arti marziali cinesi, la spada e la sciabola ed infine anche qualche scambio di colpi e approccio al combattimento.

I bambini presenti hanno partecipato con grande entusiasmo e cosa fondamentale si sono divertiti facendo esercizi e provando di persona quello che di solito vedono solo nei film o nelle animazioni.

collage di foto della giornata con alcuni dei ragazzi che hanno partecipato

Un pomeriggio all'insegna del kung fu, del divertimento e della scoperta di una disciplina che è adatta veramente a tutti e a tutte le età. Per maggiori informazioni sui nostri corsi vi rimandiamo alla pagina apposita che trovate sul menù del nostro sito www.tianlongkungfu.com

In fine ci tengo a ringraziare tutti gli allievi che sono stati presenti e gli organizzatori e promotori di questo evento, persone con cui è stato un piacere collaborare e con cui presto ci rivedremo per un altro bellissimo appuntamento...


17 agosto 2021

IL PRIMO ESAME NAZIONALE DI GOUSHU - NANJING 1928 (parte 4)

Una Cronologia del Guokao

La cronologia che segue è una traduzione dell’articolo di Guō Ruìxiáng (2012), che è il solo a fare una ricostruzione abbastanza puntuale degli avvenimenti, anche se in alcuni casi ci sono sbagli di nomi e informazioni molto diverse da quelle degli altri materiali che ho consultato.

Il Primo Giorno ricostruito da Guō Ruìxiáng (2012):

Il 15 ottobre 1928 si è tenuto solennemente il "Il Primo Esame di Arte Nazionale di tutto lo Stato dell'Istituto Centrale di Guoshu" presso lo Stadio Comunale alla periferia orientale di Nanchino. Alle 9.00 del mattino, un certo numero di funzionari governativi e tutti i personaggi del comitato direttivo dell'Istituto Centrale, i tre grandi consulenti dell'Istituto Centrale, i sindaci delle città ed i presidenti delle province interessati all'evento si sono seduti sul palco; tutti i trecento esaminandi erano in attesa nell'arena; gli spettatori raggiunsero quasi le diecimila persone. Nel pomeriggio alle 14 in punto la macchina degli esami partì con gli esami preliminari 预赛. 

Come ho riportato in altre parti di questa dissertazione citando Guō Ruìxiáng (2012), al mattino si tenne una cerimonia di apertura che comprese una dimostrazione di esercizi marziali. Guō Ruìxiáng spiega che dopo le 14 iniziarono le competizioni-esame della Categoria Arte del Pugilato, descrivendole come combattimenti, mentre come abbiamo visto molti autori asseriscono che gli Esami Preliminari avvennero tramite confronti di Tàolù. Questo lo scritto di Guō Ruìxiáng:

Prima di tutto si andò a fare una competizione di combattimento di due persone a mano nuda e chi risultava sconfitto era eliminato, dopo di ché di nuovo dal combattimento di due vincitori in accordo con le azioni messe in atto si determinava la sconfitta e l'eliminazione che causavano l'uscita dalla competizione.

Il Secondo Giorno:

Il secondo giorno continuarono gli esami di Arte del Pugilato, assieme agli esami preliminari di Sciabola-Spada, quelli di Shuāijiāo e di Mazza Corta 短棒 e Bastone Lungo 长棍. In questa giornata ogni competizione risultò mediocre, senza scene brillanti da vedere, ma lo stesso gli esami alternati con dimostrazioni di Guoshu attirarono nell'arena più di 6000 spettatori. Come risultato dell'esame-competizione, decine di persone furono eliminate e sono risultati vincitori Hán Huìqīng 韩会清 (di Cāngzhōu) assieme ad altri 45 nella categoria di Arte del Pugilato 拳术类, Mǎ Chéngzhì 马承智 ed altri 47 nella categoria Sciabola-Spada 刀剑类, Yáng Fǎwǔ 杨法武 ed altri 51 nella categoria di Lotta 摔跤类, Tóng Zhōngyì 佟忠义 ed altri 50 nella categoria di Mazza-Bastone 棍棒类.

Altri autori in questa giornata riportano un incidente che riguardò Sūn Lùtáng, ma affronteremo meglio questo “episodio” in un capitolo successivo.  

Il Terzo Giorno narrato da Guō Ruìxiáng (2012):

Il terzo giorno, siccome i rapporti dei media giornalistici e degli esperti nazionali trasmisero l'idea che si stava entrando nella fase finale, il numero di spettatori ed ospiti raggiunse più di 10.000 presenze, facendo sì che il luogo dell'esame divenisse caotico. A seguito di ciò, il governo inviò con urgenza più di 90 poliziotti militari e più di cento soldati della Guardia Nazionale per mantenere l'ordine e prevenire disordini. Secondo un resoconto di un inviato dell'autorevole quotidiano dell'epoca "Ta Kung Pao" 大公报27, pubblicato il 19 ottobre nella terza pagina: " Alla finale dell'esame nazionale di arti marziali del 17, gli spettatori avevano raggiunto il numero di 10.000 presenti,il luogo era molto affollato e l'ordine difficilmente poteva essere mantenuto". "Ci furono moltissimi visitatori in attesa della manifestazione. Si susseguirono Tán Yánkǎi 谭延凯, Dài Jìtáo 戴季陶, Lǐ Jìchēn 李济琛, Sūn Kē 孙科, Lǐ Lièjūn 李烈钧, Chǔ Mínyì 褚民谊, Hè Yàozǔ 贺耀祖, ecc.

Alle 8 del mattino, prima che ricominciasse l'esame Zhāng Zhījiāng, presidente del Comitato nazionale per gli esami e la valutazione, tenne un discorso, che in breve spiegava che l'esame di quel momento doveva principalmente incentrarsi sulla morale, in seconda istanza doveva enfatizzare simultaneamente lo stimolare il popolo di tutta la nazione ad allenarsi e trasmettere la gloria della nazione Cinese in un momento di competizione internazionale, oltre ad altre parole.

Nello stesso giorno, nell'arena non ci furono eventi estremamente coinvolgenti da toccare il cuore e l'anima. I risultati degli esami furono che Mǎ Chéngzhì 马承智 ed altre 26 persone nella categoria di Arte del Pugilato ottennero uno dopo l'altro il permesso di accedere ai gironi delle grandi finali, cioè all'arena nel gruppo per gli esami di comparazione marziale; Hán Huìqīng 韩会清 ed altri 31 nella categoria Sciabola-Spada ottennero l'accesso alla grande finale di competizione; Yáng Fǎwǔ 杨法武 ed altri 33 nella categoria di Lotta ottennero l'accesso alla grande finale; Mǎ Yùpǔ 马裕圃 ed altri 29 ottennero l'accesso alla grande finale nella categoria Bastone-Mazza. Inoltre, quasi un centinaio di persone hanno potuto vincere le semi-finali e una finale (il perdente fu eliminato direttamente). " Vale la pena ricordare che nella terza giornata della competizione nazionale del 17 ottobre, sebbene le manifestazioni delle "quattro specialità" (cioè arte del pugilato, sciabola-spada, lotta, bastone-mazza) non siano apparse degne di applausi da parte di addetti ai lavori e spettatori, esse sono state intervallate da dimostrazioni di Guoshu che in effetti eccitarono gli spettatori e raccolsero inaspettatamente l'applauso unanime della gente! Tra le dimostrazioni più emozionanti, dobbiamo annoverare quella di Mǎ Yánqí 马延琪 di Tianjin e quella di tre fratelli e sorelle della famiglia Lǐ 李 di una non meglio menzionata provincia settentrionale. Mǎ Yánqí non è corpulento o alto, ma ha una forza fisica incredibile. L'esercizio che Mǎ Yánqí dimostrò era "la forza solleva sette blocchi di pietra"力托七石墩. Sorpresi di vederlo con la schiena a terra. Sollevò i quattro arti usando entrambe le mani ed entrambe i piedi per tenere sollevati quattro blocchi di pietra che pesavano ognuno 60 kg; dopo ciò su ogni blocco è salito un uomo robusto; alla fine ognuno di questi uomini robusti sollevò con le mani un blocco di pietra di più di cinquanta kg. Un calcolo mostra che il peso totale sollevato da Mǎ Yánqí raggiunse oltre i 600 kg! Ciò poté essere descritto come "Forzuto dei Cinquecento Kg"! Secondo i colleghi di Mǎ Yánqí, quando egli aveva 30 anni poteva sollevare dai 14 ai 18 blocchi di pietra per un totale di 750 kg. Al tempo dell'esame Mǎ aveva circa cinquanta anni, la sua forza fisica non era più quella della giovinezza che era straordinaria. La dimostrazione di Pugilato Shàolín del nord 北少林拳 dei tre fratelli e sorelle della famiglia Lǐ suscitò ammirazione e grida di approvazione da parte degli esperti. Per prima, la sorella di 22 anni Lǐ Yīngxiá 李英侠 dimostrò i "Doppi Puntali Éméi di Ōuyángchūn" 欧阳春娥眉双刺. I suoi movimenti erano potenti, vigorosi e forti, veloci e difficilmente comprensibili, caricando le persone della sensazione immediata che riapparisse qualcosa tramandata dal passato della remota antichità; seguì l'apparizione nell'arena di Lǐ Yùlián李玉莲, sorella più piccola, di soli 12 anni, che dimostrò "Nézhā disturba il mare con i cerchi Qiánkūn" 哪吒闹海乾坤圈, nel momento che la vide danzare muovendo due cerchi, in successione balzò 蹿, saltò 跳, rimbalzò longitudinalmente 蹦纵, si tuffò in avanti 前扑 e indietro con la faccia in su 后仰, sempre in sequenza allungò il corpo flessibile in avanti 前探柔身 e ritorse e agitò il corpo 转体晃躯, la pratica di questa sequenza completa di tutti i suoi percorsi fu eccelsa, fu proprio come una immortale che vibra nelle onde azzurre, con eccezionale soavità, più bella di quanto uno possa sostenere; per ultimo apparve nell'arena Lǐ Xiǎohǔ 李小虎, il fratellino di 6 anni, che dimostrò "Piccola Lancia del Fiore di Pero"小梨花枪, un arma lunga inusuale, la sua piccola forza del suo aspetto fisico che si scontrava con la lunghezza eccessiva dell'asta della lancia in aggiunta ai suoi movimenti abili e tecnicamente corretti, non poterono non essere applauditi ed acclamati dagli spettatori. 

Come vedremo in seguito, tramite la narrazione di altri autori, il terzo giorno rimase famoso per un increscioso incidente in cui Mèng Tángchūn "morde la faccia dell'avversario e facendo gocciolare il sangue".

Questo l’andamento del Quarto Giorno (18 ottobre 1928) secondo Guō Ruìxiáng (2012):

Il quarto giorno alle 9 del mattino la competizione di esame si svolse come da programma. Féng Yùxiáng, Lǐ Jìchēn 李济琛, Sūn Kē, Lǐ Lièjūn, Shí Jìngtíng 石敬亭, Mǎ Fúxiáng, Zhāng Zhījiāng, Chǔ Mínyì e il direttore del consiglio di amministrazione dell'Istituto Centrale, consulenti e vicedirettori (direttori) delle varie divisioni erano presenti sul podio. A vedere le gare di questo giorno ci furono più di 15.000 spettatori, tra uomini, donne e bambini. Dopo che Zhāng Zhījiāng presiedette la cerimonia di inizio, il generale Féng Yùxiáng tenne un breve discorso agli esaminandi, la cui idea generale era: sebbene sia importante in questo momento nel Guokao far emergere il livello di competenza e competere per la vittoria, è più importante il senso di etica pubblica dei combattenti e la loro sensibilità al carattere morale, perchè ciò rappresenta lo standard morale che dovrebbe avere il popolo Cinese. Spero che tutti voi, collaboriate a realizzare ciò che vi è fortemente richiesto. Il direttore Zhāng Zhījiāng ha poi aggiunto anche queste parole: "le ammonizioni del generale Féng sono estremamente importanti, starò attento che voi compagni e compagne del Guokao dobbiate seguirle". Dopo ciò proseguirono le finali dell'esame nazionale, fino a mezzogiorno, ora in cui sono stati decisi 16 vincitori nella categoria di Arte di Pugilato 拳术类. 

Guō Ruìxiáng (2012) riporta che il quarto giorno (18 ottobre 1928) vinsero la Categoria Sciabola-Spada 18 persone:

Nel pomeriggio alle 14 si fece la prova di Sciabola-Spada in cui due persone si confrontavano in una sorta di duello, brandendo una Sciabola-Spada rivestita di legno (nota: le strisce di legno sono fatte per essere flessibili, inoltre possono essere utilizzate per fendere e infilzare più volte senza che si rompano facilmente) si confrontavano colpendosi e infilzando e usando i colpi andati a segno sull'avversario per accumulare punti per vincere. Come risultato emersero 18 vincitori.

Il quarto giorno si concluse così:

Circa alle 16, i talenti nazionali che vi presero parte si erano studiati e scambiati tra loro. Alle 17 un aggiornamento dell'incontro concordò che alle 9.00 dell'indomani si sarebbero continuate le finali di Arte del Pugilato e di Sciabola-Spada. Dopo tale aggiornamento Lǐ Jìchēn 李济琛 in rappresentanza del governo provinciale di Guangdong fece una donazione a questo Guokao di 1000 yuan. Oltre a ciò la Commissione degli Affari Cinesi Esteri del Guangdong contribuì con 5000 yuan.

Purtroppo Guō Ruìxiáng (2012) non è in grado di riferirci come si conclusero le competizioni di Sciabola-Bastone e di darci più particolari su come si siano svolte le gare di Mazza Corta – Bastone Lungo che aveva citato in precedenza.

Seguendo il racconto di Guō Ruìxiáng (2012) vi furono 16 vincitori della Categoria di Arte del Pugilato che già si erano qualificati il quarto giorno di gare (18 ottobre 1928) ma che continuarono la competizione e furono proclamati il Quinto Giorno (19 ottobre 1928). Al di là del numero dei vincitori, che non coincide con altre ricostruzioni, ciò sembrerebbe confermare che si decise di interrompere i confronti in questa categoria. Questo è ciò che scrive:

Alle 9 del mattino, i rappresentanti del governo nazionale Dài Jìtáo, Hé Yīngruǎn, Xuē Dǔbì e Lǐ Lièjūn hanno partecipato alla riunione. Sul palco d’onore erano seduti circa 40 membri del consiglio di amministrazione, consulenti, direttori e vicedirettori (direttori) e istruttori delle varie divisioni (uffici) dell'Istituto Centrale. Il numero di spettatori provenienti da varie località che sono venuti per assistere alla cerimonia di chiusura dell'Esame Nazionale e alle finali raggiunse quota 50.000. Si comincia con le finali di Arte del Pugilato e poiché tutti i concorrenti sono vincitori dei quarti e delle semifinali, sembra emozionante e feroce. I vincitori finali furono 16 persone28….A questo punto, il presidente esecutivo della riunione annunciò che la competizione sarebbe stata sospesa per mezz'ora.

Dopo ciò, si tennero le finali della Categoria di Lotta in cui i vincitori furono 3:

Poi si tenne la competizione di Shuāijiāo, in cui i vincitori delle precedenti gare si sono alternati per confrontarsi a turno l'uno con l'altro ed i vincitori finali furono 3: Mǎ Yùpǔ, Yáng Shìwén e Yáng Fǎwǔ. Circa alle 16 del pomeriggio l'esame nazionale si concluse. Zhāng Zhījiāng ha annunciato la cerimonia di chiusura.

Questa è la descrizione delle fasi in cui si è svolta la cerimonia di chiusura:

La cerimonia si svolse nel seguente ordine: 

Innanzitutto, tutti i candidati che hanno partecipato all'esame nazionale si disposero in gruppo sotto l'arena, tutti gli ospiti in tribuna si alzarono, quindi tutto il personale (compreso il pubblico) si alzò in piedi come segno di rispetto;

In un secondo momento, la banda (militare) suonò;

In un terzo momento, si inchinarono al ritratto del signor Sun Yat-sen;

In quarto luogo, il presidente esecutivo della riunione ha letto in testamento del Presidente (Sun Yat-sen);

In quinto luogo, Dài Chuánxián [cioè Dài Jìtáo], che rappresentava il governo centrale, ha pronunciato un discorso di chiusura….;

In sesto luogo, Hé Yīngqīn 何应钦, un rappresentante del governo nazionale, ha pronunciato un discorso di chiusura,…;

Alle 17 e 30, il Primo Esame Nazionale di Guoshu si è concluso.

Note:

27 - Nell’intestazione della rivista oltre il Wade-Gilles che abbiamo riportato, campeggia anche “L’Impartial”

28 - L’elenco che segue è quasi uguale a quello che abbiamo citato a proposito di un Comunicato Stampa del 20 ottobre 1928, solo non c’è il nome di Mǎ Yùpǔ, bensì quello di Mǎ Shānxī 马衫西

14 agosto 2021

IL PRIMO ESAME NAZIONALE DI GOUSHU - NANJING 1928 (parte 3)

In questa terza parte si conclude l'argomento dedicato a quelli che erano le disposizioni e i regolamenti riguardanti l'organizzazione di quello che è stato il primo "Esame Nazionale". Nelle prossime pubblicazioni invece verrà narrata una ricostruzione delle giornate ricostruite secondo i documenti raccolti dall'autore Enrico Storti ciò che si svolse durante le cinque giornate che videro impegnati in gare e competizioni alcuni tra i più importanti esponenti delle arti marziali cinesi dell'epoca. 

Parte 3

Pochissime sono le fonti sui nomi dei giudici. Un articolo sull’etnia Hui14 riporta: “L'incarico di Direttore degli Arbitri (评判长) fu assunto dal politico di lungo corso del Guomindang Lǐ Lièjūn 李烈钧. Come assistenti arbitri (副评判长) ci furono Yú Yòurèn 于右任, Cài Yuánpéi 蔡元培, Lǐ Jǐnglín 李景林, Mǎ Liáng 马良, ecc.”. Un trafiletto15 conferma che come capo arbitro ci fu Lǐ Lièjūn e suggerisce che furono invitati come altri giudici di gara Sūn Lùtáng 孙禄堂, Wáng Zǐpíng 王子平 e Zhū Mínyì 诸民谊.

Ma Mingda16 racconta che l'idea di Zhāng Zhījiāng e dei suoi esperti era quella di costituire una competizione strutturata in "una esibizione e tre gare" (一拼三比) che comprendeva una dimostrazione di sequenza (e acquisizione di punteggio) ed una serie di tre gare competitive di Combattimento Libero 散手, Armi Corte e Armi Lunghe. Per questo autore, le arti nazionali (guoshu 國術) propugnate da Zhāng Zhījiāng "non erano uno sport singolo, ma un sistema di sport con competizioni agonistiche a mani nude e con armi come nucleo centrale. Dalla classificazione tecnica ai principi di gestione, dalla struttura teorica alle regole di competizione, formava un sistema preliminare che si auto-conteneva. Anche se all'interno di questo sistema si potevano riscontrare alcuni difetti, e durante l'implementazione sono emersi alcuni problemi, dobbiamo riconoscere che, nelle condizioni dell'epoca, era una struttura che rappresentava al meglio gli sport cinesi e la loro principale espressione nel periodo repubblicano."

L'articolo "La Prima Conferenza Plenaria Cinese dei Circoli Marziali, i concorrenti usarono un po' di esercizi miracolosi"17 riferisce che "al fine di incentivare la partecipazione attiva dei Maestri Popolari, chi prese parte alla competizione fu spesato interamente sia per l'andata che per il ritorno dal governo locale".

tre immagini separate: Jiǎng Jièshí e Féng Yùxiáng tengono un discorso; arco di ingresso decorato della conferenza

Secondo l’Enciclopedia di Baidu il Primo Guokao avrebbe avuto luogo dal primo al sette di ottobre a Nanchino, ma Páng Yùsēn18 e Guō Ruìxiáng (2012) ne collocano l’inizio il 15 ottobre ed altri autori19 forniscono date differenti. In particolare Albert Kayter Tse (2019) racconta che “il primo esame nazionale di Guoshu iniziò il 6 ottobre 1928 e si tenne presso il Centro sportivo pubblico di Nanchino”. Egli riferisce anche che alla cerimonia di apertura Jiǎng Jièshí (蒋介石, Chiang Kai-shek), che allora era il Presidente della nazione, Féng Yùxiáng e Zhāng Zhījiāng tennero un discorso, rivolgendo parole di incoraggiamento ai candidati; per questo autore la competizione si sarebbe conclusa il 18 ottobre e circa 50.000 persone assisterono alla conclusione dell'esame.
La competizione più importante di questa prima sessione di Esame Nazionale fu il combattimento libero e gli accoppiamenti di chi saliva sul ring furono fatti tramite sorteggio. Sempre secondo l’Enciclopedia di Baidu, coloro che prendevano parte alla competizione dovevano indossare una protezione di maglia di ferro (铁丝罩) e non c'erano restrizioni di aree del corpo da colpire con qualsiasi tecnica20

Robert Louie invece riporta che le regole del torneo erano semplici.
1. Regola uno: non colpire o cavare gli occhi.
2. Regola due: non colpire o afferrare la gola.
3. Regola tre: nessun colpo all'inguine.

Il punteggio doveva essere assegnato in base a questi elementi:
1 punto ogni pugno sull'avversario andato a segno;
2 punti ogni calcio sull'avversario andato a segno;
4 punti se si mandava l'avversario al tappeto.

Chi realizzava 3 colpi (penso tra quelli indicati prima e perciò almeno tre punti) e due vittorie entrava a far parte dei primi due "Gruppi di Merito", uno composto da quindici "Eccellenti" (最优) e l'altro da trenta "prime classi"(优等).

Ai primi tre qualificati furono anche conferiti i titoli di Gentiluomo Nazionale (國士), di Gentiluomo Cavaliere (俠士) e di Gentiluomo Marziale (武士) ed attribuito un attestato scritto. Dalle fonti da me consultate, comprese molte biografie di partecipanti, sembrerebbe che questi titoli non siano poi stati assegnati. Páng Yùsēn (1996) afferma chiaramente che si decise di non proclamare i vincitori tra i quindici Eccellenti.

Tóng Xùdōng21 riporta che c'era un sistema di punteggi che si accumulavano nelle diverse specialità (Calci e Pugni, Lotta, Armi Lunghe, Armi Corte, ecc.) che avrebbero dovuto portare a determinare i crediti di ogni partecipante, quindi non solo il combattimento libero. Secondo questo autore presero parte a questo evento più di 600 persone ed all'Esame Formale (正试) 333 persone; gli Eccellenti" (最优) furono 15, le "prime classi"(优等) furono 37, e ci furono 87 "intermedi"(中等)22

Un articolo sul primo Guokao23 riferisce che nonostante il regolamento, dopo le seconde eliminatorie, rimasero 17 campioni invece di 15 ed i combattimenti furono interrotti. Ciò avvenne per tre ragioni:
indipendentemente dal risultato della competizione, i quindici personaggi selezionati avrebbero poi dovuto collaborare lavorando insieme nell’Istituto Centrale e quindi l’eccesso di agonismo sarebbe stato nocivo; in secondo luogo il tempo fissato per l’evento era finito e non c’erano abbastanza fondi per proseguire; in terza istanza, visto il carattere combattivo della competizione e la forza dei contendenti, si temette che l’agonismo eccessivo avrebbe portato a gravi infortuni e perfino a decessi.
Siccome il generale Féng Yùxiáng 冯玉祥 aveva preparato solo 15 trofei, Zhāng Zhījiāng chiese a Guō Chángshēng 郭长生e a Yáng Sōngshān 杨松山 di rinunciare a quel trofeo e alla classe di merito, ricevendo in cambio una spada Lóngquán 龙泉 ciascuno. La cosa strana è che i nomi di questi due personaggi non li ritroviamo tra le “prime classi” cioè il gruppo di merito immediatamente successivo agli “eccellenti”, ma bensì tra gli “intermedi”.

L'articolo 國術國考 (http://tc.wangchao.net.cn/baike/detail_2198055.html) spiega che la scarsità (e non l'assenza) di regole e di misure di sicurezza fece sì che in molti a causa dei colpi ebbero dei danni ai tendini e delle fratture delle ossa, oppure ferite sanguinanti al volto24. Robert Louie25 riferisce così di questa situazione: “Nella divisione di combattimento, le gare erano feroci...Con l'avvicinarsi della fine del torneo, i combattimenti diventarono ancora più violenti e sanguinosi”. Per Fàn Kèpíng, d'altro canto, nelle competizioni di Taolu (套路比赛) le regole non erano chiare, inequivocabili ed uniformi, tanto che i giudici furono spesso influenzati dalle fazioni in gara ed il loro giudizio reso poco attendibile.

Ma Mingda26, pur ammettendo “che molti difetti erano ancora presenti in questo sistema di competizioni di arti marziali - noto come 'esame di guoshu' (guoshu kaoshi 國術考試) - poiché mancava l'esperienza ed esistevano notevoli problemi riguardo alla regolamentazione, alle dotazioni di sicurezza, e nello standard di formazione”, afferma tuttavia di essere “propenso a pensare che si stesse dirigendo nella giusta direzione generale, poiché era ancorato all'antica tradizione di ‘ [ingaggiarsi] prima nella danza [praticata] individualmente e poi in un incontro competitivo' (xian zi wu, hou bi shi 先自舞,後比試) e ha tratto idee dall'esperienza di successo degli sport occidentali. Se fosse stato sostenuto da fondi adeguati e avesse avuto tempo sufficiente per svilupparsi ed evolversi, credo fermamente che il sistema guoshu sarebbe stato un successo.”

Note:

14 - 山东回族武术与近代国术国考擂台赛 (Le arti marziali dell'etnia Hui dello Shandong e le moderne competizioni sul ring degli esami nazionali di Guoshu), in http://www.duost.com/20081226/25860.html

15 - https://mall.cnki.net/Reference/ref_readerItem.aspx?bid=R201207056&recid=R2012070560000196

16 - Ma Mingda (2009):  he restructured the chaotic popular martial arts competitions into a framework of yi pin san bi (one performance and three matches), which included one set-performance (and point-scoring) and a series of three competitive matches in sanshou 散手 (barehanded combat), duanbing 短兵 (short weapon), and changbing 長兵 (long weapon)

17 - 民间高手  中国第一次「武林大会」,选手使出了咬脸神功, in http://isports.ifeng.com/66787084/news.shtml?&back 

18 - Páng Yùsēn 庞玉森 (1996), pp 45-46

19 - Di differente avviso Tóng Xùdōng (2012) che indica che "la prima sessione di esami nazionali di Guoshu dell'Istituto Centrale di Arte Nazionale si tenne dal 15 ottobre al 19 ottobre 1928 presso lo Stadio Comunale di Nanchino".

20 - Notizia riportata anche in Quánguó wǔlín gāoshǒu céng zài zhèlǐ quán lái jiǎo wǎng 85 suì "guóshùchǎng" yǒuwàng shǒucì xiūshàn 全国武林高手曾在这里拳来脚往 85岁 “国术场” 有望首次修缮, articolo in 现代快报 del 4 luglio 2016

21 - Tóng Xùdōng 童旭东, 民国时期孙氏门人与国术国考及全国擂台赛

22 - A seconda delle fonti i numeri differiscono, ad esempio Páng Yùsēn (1996) riporta 38 “prime classi” e 82 “intermedi”.

23 - 中央国术馆第一届全国武术国考

24 - Anche Fàn Kèpíng spiega che il regolamento dell'epoca, l'equipaggiamento protettivo ed altri problemi irrisolti, fecero sì che nelle Competizioni di Combattimento (对打比赛) ci furono teste rotte e sanguinanti, ossa fratturate e tendini recisi.

25 - Robert Louie, https://www.smilingtiger.net/Gu02.html: “In the combat division, the contests were fierce...As the tournament got neared its end, the fights became even more violent and bloody”

26 - (2009)

8 agosto 2021

IL PRIMO ESAME NAZIONALE DI GOUSHU - NANJING 1928 (parte 2)

Continuiamo con la pubblicazione della seconda parte dell'articolo relativo al primo esame nazionale di Goushu del 1928 proseguendo la parte relativa ai regolamenti e all'organizzazione che caratterizzarono queste giornate. Le informazioni raccolte dall'autore Enrico Storti sono frutto di ricerche su documenti e articoli che riportano nozioni e descrizioni su queste giornate e che saranno per i lettori fonti di informazione, consultazione e conoscenza per poter approfondire l'argomento.

PARTE 2

L'articolo Reconstructing China’s Indigenous Physical Culture7 riprende questa descrizione raccontando che secondo i regolamenti istituiti all'epoca i vari gradi di esami erano tutti divisi in nozioni accademiche e tecnica pratica, seguendo la tradizione Confuciana che dava eguale importanza alla coltivazione letteraria e a quella marziale. 

Molti autori8 riportano come fosse richiesta la conoscenza dei Tre Principi del Popolo, in particolare Tóng Xùdōng9 afferma che come esame finale c'era un questionario su questi principi, sulle conoscenze storiche e geografiche e chi non era in grado di scrivere fu sottoposto ad un’interrogazione. Inoltre egli riferisce che si fu sottoposti ad un esame informale (预试), prima dell’esame vero e proprio. Chi non superò l’esame informale non poté prendere parte all’esame formale (正试). 

Tóng Xùdōng10 sottolinea la suddivisione dei combattimenti sul ring nel 1928 in queste categorie:

1. Calci e Pugni (拳脚);

2. Lotta (摔跤);

3. Armi Lunghe (长兵);

4. Armi Corte (短兵);

5. Ecc.

Fàn Kèpíng 范克平11 asserisce che l'esame preliminare (egli utilizza 预考) comprendeva Sciabola (刀), Lancia (枪), Spada (剑), Bastone (棍) e Pugni (拳). Attraverso questo esame preliminare si accedeva alla Competizione di Confronto (对抗赛) che si divideva in Lotta, Combattimento Libero, Armi Lunghe ed Armi Corte. La competizione di Confronto non prevedeva la distinzione a seconda dell'età e del peso e gli accoppiamenti furono a sorteggio, come ripeteremo in seguito. Fàn Kèpíng sottolinea che risulta evidente come a quell’epoca i praticanti marziali prendevano in seria considerazione le abilità di combattimento e non solo le Strutture Infiorate dei Taolu (套路的花架子).

Dalla ricostruzione di Guō Ruìxiáng (2012) sembrerebbe che i vari tipi di competizione, cioè le "quattro categorie" di gara (Arte del Pugilato 拳术类, Sciabola-Spada 刀剑类, Mazza-Bastone 棍棒类 e Lotta 摔跤类), abbiano proceduto ognuna il proprio percorso fino alla designazione dei vincitori per ogni categoria. Al contrario da altri si evince che dalle categorie di tàolù nella fase eliminatoria e di selezione si passava alle altre.

Lan Po-wei (2010), citando "Edizione Speciale sul Primo Esame Nazionale" 第一次國考特刊, pag. 46, afferma:

Il quindici ottobre si tenne l'esame preliminare (預試) e dal 16 al 19 una serie di esami ufficiali (正試), a cui presero parte un totale di 342 candidati. 

Lo stesso Lan Po-wei (2010) aggiunge che “un totale di 333 persone superarono l'esame” totale che corrisponde alla somma dei quattro gruppi di merito.

Albert Kayter Tse (2019), che riprende le notizie di alcuni giornali dell’epoca, spiega che nel pomeriggio del primo giorno"12 oltre 400 candidati parteciparono agli esami preliminari di fronte agli esaminatori" con le sequenze sopra descritte e "333 di essi passarono con successo all'esame principale". Entro il terzo giorno, oltre 240 candidati sono stati ridotti a 28 finalisti. Furono presenti oltre 30.000 spettatori (compresi vari personaggi politici e dignitari giapponesi).”

Guō Ruìxiáng (2012) è l’unico che descrive l’inizio del Guokao con dovizia di particolari:

Quando Zhāng Zhījiāng proclamò "ora ha inizio l'Esame Nazionale di Guoshu dell'Istituto Centrale di Nanchino", sotto la guida di nove istruttori dell'Istituto Centrale, un gruppo di Guoshu di 279 persone tra maschi e femmine provenienti da nove distretti e dall'area di Wúxiàn 吴县 in Jiāngsū, dalla città a statuto speciale di Shànghǎi e da quella di Qīngdǎo, contemporaneamente, hanno dimostrato l'Essenza delle Diciotto Tipologie di Abilità Marziali 十八般武艺精华. Tra essi, nella prima linea Tóng Rénfù 童仁富13, istruttore dell'Istituto Centrale, guidò 30 persone dell'area di Wúxiàn, di Zhènjiāng 镇江 e di altre località, a dimostrare la "Sciabola Singola a Coda di Rondine di Wǔdāng" 武当燕尾单刀; nella seconda linea l' Istruttore Lǐ Yuánzhì 李元智 dell'Istituto Centrale, guidò 30 persone della provincia di Ānhuī a dimostrare "Grande e Piccolo Pugilato degli Otto Poli" 大小八极拳; nella terza linea l'struttore Lù Lín 陆林 condusse 30 persone della città a statuto speciale di Nanchino a dimostrare "pugilato degli Otto Metodi del Pugilato Hóng del Tempio Shàolín" 少林寺八法门洪拳; nella quarta linea l'istruttore con incarico speciale Zhāng Jīnjiāng 张金江 guidò 30 persone della capitale appartenenti alla Polizia Militare a dimostrare "i Doppi Puntali Éméi" 峨眉双刺; nella quinta fila l'struttore Wáng Rènfú 王任福 condusse 30 persone della città a statuto speciale di Shànghǎi a dimostrare la " Cinque Tigri Tagliano la Strada in una linea alla Lancia Divina"五虎截户一路神枪; nella sesta linea l'struttore Zhāng Běnyuán 张本源 condusse 30 persone della provincia di Guǎngdōng 广东省 a dimostrare la "Catena a Nove Sezioni" 九节鞭; nella settima linea l'istruttore Luó Yù 罗玉 condusse 30 persone dell'Università Nazionale Centrale di Nanchino a dimostrare la "Frusta del Sommo Maestro" 太师鞭; nell'ottava fila l'istruttore Xú Lìchūn 徐立春 condusse 30 persone dell'Università Femminile Jīnlíng [di Nanchino] a dimostrare "Mùlán si Arruola nell'Esercito"木兰从军; nella nona fila l'istruttore con incarico speciale Zhū Zhènyīng 朱振英 guidò 30 persone tra le guardie del corpo della Scorta del Governo Nazionale a dimostrare le "Tredici Posture del Sommo Polo di Wǔdāng" 武当太极十三势 e le "Mani che Colpiscono del Sommo Polo" 太极打手. Le splendide e variegate esibizioni di arti marziali fecero sì che gli spettatori applaudirono e gridarono entusiasti incessantemente. Di seguito Dài Jìtáo 戴季陶, rappresentante del Governo Nazionale, Chǔ Mínyì 褚民谊, rappresentante del Comitato di Educazione Fisica del Ministero dell'Educazione del Governo Nazionale, Hé Yīngqīn 何应钦, rappresentante del Governo per gli Affari Militari e Wáng Yúnpéng 王云鹏, rappresentante degli Esaminandi senza un ordine preciso fecero un discorso. Quindi, alcuni esperti e famosi maestri di arti marziali hanno dimostrato l'essenza delle abilità marziali tramandate direttamente dentro le loro rispettive scuole. La prima dimostrazione fu il Taglio con il Palmo di Mattoni a terra delle Mura di un’antica Città 掌切卧地古城墙砖 e Colpire con il Palmo Quattro Pezzi di Mattoni Neri a terra 掌打四块卧地青砖 dell'istruttore Tóng Rénfù, e le sue squisite e profonde "mani che uccidono come fulmini e tuoni le mitiche cinque creature venefiche" 神化五毒雷电殛手 che furono acclamate dal pubblico. Le dimostrazioni seguenti furono: il "Pugilato del Drago"龙拳 del Consulente dell'Istituto Centrale Liú Chóngjùn 刘崇峻; "la Quinta Sequenza del Cháquán"五路查拳 del Consulente dell'Istituto Centrale Yú Zhènshēng 于振声; "la Spada Qīngpíng" 青萍剑 del direttore del Settore Editoriale dell'Istituto Centrale Jiāng Róngqiáo 姜容樵; "il pugilato delle Nove Porte" 九门拳 del direttore dell'Ufficio per gli affari accademici dell'Istituto Centrale Xiào Zhōngguó 肖忠国; "la Spada wǔdāng" 武当剑 del Vice-direttore dell'Istituto Centrale Lǐ Jǐnglín 李景林; gli "Aghi Nascosti del Fiore di Prunus mume" 梅花隐形针 e i "Proiettili Volanti Lanciati con le Mani in Sequenza " 脱手连环飞弹 del consulente dell'Istituto Centrale Lǐ Sōngrú 李松如. Nel pomeriggio alle 14 in punto la macchina degli esami partì con gli esami preliminari 预赛. 

Guō Ruìxiáng (2012) riferisce che dalle 14 due esaminandi alla volta iniziarono a confrontarsi in combattimenti a mano nuda e chi perse venne eliminato, chi vinse si dovette nuovamente confrontare con un altro vincitore; chi fu sconfitto dovette lasciare la competizione. Al termine della competizione uno contro uno a mano nuda, si tennero le competizioni preliminari uno contro uno di sciabola e spada. Entrambe le parti durante la gara impugnavano un’arma di legno guadagnando punti se colpivano delle parti del corpo predefinite toccando 点 e infilzando 刺. Come risultato, circa la metà (qualcuno dice un terzo) di coloro che presero parte all'esame furono eliminati e non presero parte alle qualificazioni semi-finali. Questa ricostruzione è evidentemente in contrapposizione con molte altre secondo le quali gli esami preliminari si sarebbero disputati con gare di Taolu.

Per Ma Mingda (2009) l'Esame Ufficiale era ulteriormente suddiviso in fasi preliminari, secondarie e finali e secondo lui nel test preliminare c'erano cinque categorie di peso.

Note:

9 - Tóng Xùdōng 童旭东, 民国时期孙氏门人与国术国考及全国擂台赛

10 - Tóng Xùdōng 童旭东, 民国时期孙氏门人与国术国考及全国擂台赛

11 - le cui idee sono riassunte nell'articolo 逝去的武林——民国卧虎藏龙中央国术馆纪实, in https://www.sohu.com/a/123396409_525970 

12 - Informazione che vedremo riportata come vedremo anche da Guō Ruìxiáng (2012), anche se per un giorno differente.

13 - Qui l’autore riportava un ideogramma sbagliato per il cognome Tóng Rénfù 同仁富