13 dicembre 2019

IL PRIMO LIBRO ITALIANO SUL MEIHUAQUAN


È uscito da pochi giorni il primo volume italiano sul Meihuaquan uno stile di kung fu wushu profondamente legato alla cultura, alle tradizioni e alla storia cinese. Scritto da Luca Bizzi, Enrico Storti e Giuliano Furlini, il libro rappresenta la prima e più importante testimonianza italiana su questo metodo di arti marziali cinesi ed è il frutto di 25 anni di ricerca sul campo, viaggi, esplorazioni, pratica, allenamenti, confronti, ricerche ed amore per questa disciplina.

L'opera sancisce un punto di partenza importantissimo per affrontare lo studio e la pratica del Meihuaquan fornendo una serie di nozioni utili a comprendere gli aspetti e le peculiarità legate alle varie ramificazioni e fornisce anche una testimonianza storica importantissima legata all'evoluzione e alla trasmissione di questo sapere. Il libro ci regala una visione molto più ampia, chiara e totalizzante della pratica del Meihuaquan, una visione lontana da quella raccontata in Italia all'interno di alcuni ambienti a volte troppo autoreferenziali o settari.

Il lettore troverà all'interno di questo preziosissimo volume contenuti dal valore inestimabile che rappresentano sia il duro lavoro effettuato negli anni da Luca Bizzi, Enrico Storti e Giuliano Furlini (che possiamo annoverare fra i massimi esperti di Meihuaquan d'Italia) sia un sapere altrimenti molto difficilmente accessibile e che mai prima d'ora è stato trasmesso e divulgato all'interno delle scuole o palestre di arti marziali. Siamo difronte alla prima opera magna sul Meihuaquan mai scritta per il pubblico italiano e che supera per qualità e quantità di contenuti ogni altro scritto ad oggi disponibile, sicuramente un volume utile ed estremamente interessante rivolto a tutti i praticanti di Meihuaquan ed anche a tutti gli appassionati di arti marziali cinesi.

A Luca Bizzi, Enrico Storti e Giuliano Furlini vanno i miei ringraziamenti e complimenti per aver pubblicato questo libro, per il lavoro svolto in questi anni e per il loro costante contributo allo studio, alla pratica e alla diffusione del Meihuaquan in Italia.

Buona lettura e buona pratica a tutti.

Link per l'acquisto del volume - Clicca Qui

12 novembre 2019

PERUGIA, I CORSI DI ARTI MARZIALI DELLA SCUOLA TIANLONG

La scuola di arti marziali Tianlong nasce a Perugia nel 2013 per volontà del Maestro Edoardo Antolini che in pochi anni la porta i suoi allievi ai primi posti nei campionati italiani, mondiali ed europei.

Il programma di studio comprende i seguenti corsi:
  1. Kung Fu - stile Meihuaquan
  2. Kickboxing Cinese - sanda o sanshou
  3. Tai Chi Chuan - stile Yang
  4. Baguazhang - stile Cheng
  5. Difesa Personale
  6. Chi Kung e meditazione
Tutti i corsi sono diretti e seguiti personalmente dal Maestro Edoardo Antolini e si svolgono esclusivamente presso la sede di Perugia che si trova in Via Strada Vicinale San Pietrino, 2 in zona Madonna Alta vicino alla concessionaria Fiat Punto Auto (strada a lato dell'Istituto Giordano Bruno).

Le iscrizioni sono aperte tutto l'anno ed è sempre possibile una giornata di prova per il corso che si intende seguire.

Il maestro Edoardo Antolini ad oggi in Umbria è l'unico esponente ufficiale e riconosciuto dello stile Meihuaquan.

info: 348 42 13 849

10 novembre 2019

SULLE ORIGINI DEL LIEN PU CHUAN DEL METODO CHANG O KUNG FU "SHAOLIN"



a cura del Maestro Edoardo Antolini

Il termine lien Pu Chuan o Lien Bu Quan scritto come 练步拳 o 连步拳 identifica uno dei tanti esercizi di base delle arti marziali cinesi.

Per chi studia il metodo Chang o kung fu Chang del maestro Chang Dsu Yao (definito shaolin classico della Cina del nord) questo esercizio o sequenza di movimenti è composta da due parti chiamate primo lien pu chuan o lien pu chuan ti i lu e secondo lien pu chuan o lien pu chuan ti er lu e che vengono studiate per per superare i primi due gradi di cintura bianca.

L'origine di questo esercizio, all'interno della scuola Chang è stato attribuito alla Zhongyang Guoshu Guan di Nanchino ovvero la 中央国术馆 Zhōngyāng o palestra centrale di Arte Nazionale, che in Italia è spesso tradotto con Accademia Centrale di Nanchino, istituzione nazionale di arti marziali cinesi fondata nel 1927.

Dal punto di vista tecnico si può notare come questo esercizio contenga una parte identica al Secondo Shaolin (Shaolin Ch'uan Ti Ehr Lu) ed un'altra che contiene elementi dello 小洪拳 Hsiao Hung Ch'uan o piccola forma, considerata (non si sa su quali basi) una forma avanzata per cinture nere.

Oggi altre fonti tendono a distinguere nettamente questo lien pu chuan da quello codificato a Nanchino e a ritenerlo solo un esercizio di base di kung fu shaolin del metodo Chang, come mai?

Concludo con una serie di domande aperte:
Perché per anni viene raccontata una certa storia in merito a questo esercizio e poi quando arriva l'accesso a internet e a più informazioni si cambia versione?
Quale è, e cosa ha di diverso, il Lien pu chuan codificato presso lo Zhongyang Guoshu Guan di Nanchino rispetto a quello insegnato nelle scuole che adottano il metodo del maestro Chang Dsu Yao visto che non è lo stesso?

Alcune fonti:
Chang Dsu Yao, Roberto Fassi. L'enciclopedia del Kung Fu Shaolin, Volume 1°. Roma, Edizioni Mediterranee, 1986.
https://it.wikipedia.org/wiki/Scuola_Chang#Lien_Pu_Ch'uan
https://it.wikipedia.org/wiki/Zhongyang_Guoshu_Guan

2 novembre 2019

UNA RICERCA SULL'ORIGINE DEL TAI CHI CHUAN STILE YANG DEL METODO CHANG DSU YAO




A cura del Maestro Edoardo Antolini

Il Tai Chi Chuan che può essere scritto (o traslitterato) anche come: Taijiquan ed abbreviato come Taiji o Tai Chi è una delle branche del kung fu wushu cinese o arti marziali cinesi e si suddivide in vari stili (modi diversi di muoversi e concepire il combattimento).

Lo stile Yang (o della famiglia Yang) del Tai Chi Chuan è sicuramente lo stile più noto ed insegnato, tanto da essere spesso identificato col Tai Chi Chuan stesso per la minore diffusione degli altri stili principali quali Chen, Wu/Hao, Wu e Sun e di molti altri meno conosciuti e diffusi.

Data la sua ampia diffusione in Europa ed in America negli ultimi anni sono state codificate moltissime forme semplificate per agevolare lo studio di questa disciplina ai neofiti.

La versione contemporanea della Grande Forma di Yang Chengfu è nota con molti nomi a seconda del modo di contare il numero di movimenti che la compongono come: Forma 85, Forma 96, Forma 103 o Forma 108.

Molte scuole oggi utilizzano impropriamente sia il termine "Tradizionale" sia la denominazione di stile Yang "Originale", in quanto ormai è praticamente impossibile riconoscere quale sia lo stile originale poiché è documentato che fin dai tempi di Yang Lu Chan (fondatore dello stile Yang) sia lui che i suoi figli Yang Ban Hou e Yang Chien You, insegnarono la sequenza in modi diversi, in tempi diversi e a persone diverse.

La sequenza che viene definita "originale" è in realtà quella modificata più volte verso il 1930 da Yang Cheng Fu e tuttora presa come riferimento per identificare lo stile Yang e che è diversa dalla variante insegnata in Italia dal maestro Chang Dsu Yao.

Ad oggi il solo stile "Originale" è depositato e gestito esclusivamente dalla Famiglia Yang, nella quale è ben delineata la linea dei suoi appartenenti circa la responsabilità nel tempo della tradizione dello stile. Tale cronologia è condivisa da tutti gli esponenti passati e presenti della famiglia.

Il lignaggio ufficiale è:

1ª Generazione: Yang Luchan

2ª Generazione: Yang Jian Hou

3ª Generazione: Yang Chenfu

4ª Generazione: Yang Zhenduo

5ª Generazione: Yang Jun

Se da un lato all'interno del lignaggio ufficiale della famiglia Yang abbiamo un certo grado di chiarezza, in merito invece allo stile Yang insegnato dal Maestro Chang Dsu Yao abbiamo molte più difficoltà a delineare il lignaggio del suo insegnante o dei suoi insegnanti di Tai Chi Chuan in quanto fonti diverse riportano origini diverse. Da un lato abbiamo il maestro Chang Ching Po张庆朴1903-1963 e dall'altro il maestro Liu Baojun 劉保軍 1892-1947.

Il maestro Chang Ching Po 张庆朴o Zhang Qingpo nato nel 1903 e morto 1963 è stato un maestro di arti marziali cinesi che avrebbe insegnato a Chang Dsu Yao e ad altri commilitoni dell'accademia Militare di Guilin alcune forme di stili interni come: Xingyiquan, Baguazhang e Liangyiquan da quanto riportano alcuni testi italiani, poi alcune fonti si spingono fino ad ipotizzare l'insegnamento e la trasmissione del Tai Chi Chuan stile Yang.

Persa la guerra contro l'esercito maoista Chang Dsu Yao e altri membri dell'esercito Nazionalista fra cui anche Chang Ching Po, si sarebbero rifugiati a Taiwan a seguito della disastrosa sconfitta subita dalla loro fazione.

Secondo i libri italiani il maestro Chang Ching Po sarebbe stato un allievo di Yang Chengfu e avrebbe studiato anche con il Maestro Sun Lutang. Sempre secondo i testi italiani Chang Ching Po sarebbe morto negli anni settanta a Taiwan ma di lui oggi non sono reperibili tracce significative.

Da una ricerca effettuata in tal senso nel libro Taijiquan shiyongfa, tra i vari discepoli di Yang Chengfu c'è un tale Zhang Qinglin 张庆麟, che potrebbe essere identificato con Chang Ching Po, ma ancora una volta i dati non coincidono in quanto la biografia di Zhang Qinglin 张庆麟 non parla di fughe a Taiwan come scritto nei libri italiani ma afferma che sia nato nel 1913 e morto nel 1947 più verosimilmente in Cina e l'unico fragile elemento di collegamento fra i due personaggi è il cognome che in entrambi i casi è 张 Zhang o Chang.

Altre fonti invece indicano Liu Baojun (1892-1947) come insegnante di Tai Chi Chuan stile Yang del Maestro Chang ma anche qui non si hanno fonti o documenti che attestino questa trasmissione di insegnamenti tranne un presunto secondo nome di Liu Baojun 劉保軍 che i testi italiani sostengono essere Liu Jinchen 刘尽臣. Questo ultimo nome che corrisponde ad un allievo di Yang Chengfu è uno di quelli di cui però non si hanno notizie o foto da poter comparare e dove l'unico fragile elemento di collegamento è l'assonanza fra i due cognomi 劉 e 刘ovvero Liu.

Chiudo con una serie di domande aperte:

Chang Ching Po 张庆朴 con il suo presunto secondo nome Zhang Qinglin 张庆麟 è stato o non è stato un allievo di Yang Cheng Fu?

Liu Baojun 劉保軍 con il suo presunto secondo nome Liu Jinchen 刘尽臣 è stato o non è stato un allievo di Yang Cheng Fu?

Il maestro Chang Dsu Yao da chi ha imparato il Tai Chi Chuan stile Yang che ancora oggi viene trasmesso nelle scuole che adottano il suo metodo?

Quale variante della forma 108 è quella trasmessa nelle scuole che adottano il metodo Chang?

Fonti:
https://it.wikipedia.org/wiki/Chang_Dsu_Yao
https://it.wikipedia.org/wiki/Chang_Ch%27ing_P%27o
https://it.wikipedia.org/wiki/Liu_Pao_Ch%27%C3%BCn
https://it.wikipedia.org/wiki/Yang_Chengfu
https://it.wikipedia.org/wiki/Sun_Lutang
https://it.wikipedia.org/wiki/Taijiquan
https://it.wikipedia.org/wiki/Taijiquan_stile_Yang
Chang Dsu Yao, Roberto Fassi. L'enciclopedia del Kung Fu Shaolin, Volume 1°. Roma, Edizioni Mediterranee, 1986. ISBN 88-272-0016-9
Chang Dsu Yao, Roberto Fassi. L'enciclopedia del Kung Fu Shaolin, Volume 2°. Roma, Edizioni Mediterranee, 1987. ISBN 88-272-0211-0
Chang Dsu Yao, Roberto Fassi. L'enciclopedia del Kung Fu Shaolin, Volume 3°. Roma, Edizioni Mediterranee, 1989. ISBN 88-272-0356-7
Chang Dsu Yao, Roberto Fassi. Il Tai Chi Chuan, il segreto dell'energia vitale. Milano, De Vecchi Editore, 1996 (ris.). ISBN 88-412-2013-9
Chang Dsu Yao, Roberto Fassi. Corso pratico di Tai Chi Chuan. Milano, De Vecchi Editore, 1993. ISBN 88-412-1364-7 ISBN 88-412-2019-8

28 ottobre 2019

PERUGIA PRIMO CAMPIONATO DI KUNG FU PER GLI ALLIEVI DELLA SCUOLA TIANLONG DEL MAESTRO EDOARDO ANTOLINI

Si è svolto a Perugia domenica 27 ottobre 2019 il primo campionato di 套路 Taolu organizzato dalla scuola Tianlong del Maestro Edoardo Antolini. Questo primo confronto di stagione è stato incentrato nella specialità 套路 Taolu dello stile 梅花拳 Meihuaquan di cui il maestro Edoardo Antolini è l'unico esponente ufficiale della diciottesima generazione di insegnanti dello stile ad insegnare in Umbria.

I Taolu sono sequenze di movimenti composte da tecniche di attacco e parata su cui si sono confrontati gli atleti che hanno presentato esclusivamente sequenze appartenenti allo stile Meihuaquan e valutate dai nuovi giovani arbitri, tutti praticanti e con almeno 8 anni di esperienza in studio e competizioni.


La gara ha visto la partecipazione di 11 ragazzi fra 6 e i 10 anni che si sono dati battaglia in pedana eseguendo tutti al meglio la loro sequenza e dimostrando un grandissimo spirito. Ognuno, nessuno escluso ha dato il massimo e complice l'emozione anche qualche errore nell'esecuzione ma la grinta non è mai mancata e questo fattore ha fatto la differenza specialmente nei punteggi finali.

Ottimo lo spareggio per il terzo quarto posto che ha visto un ex aequo fra le partecipanti A. e G.
Da segnalare inoltre le ottime prestazioni di tutti i partecipanti che hanno brillato e svolto un'ottima gara. A fine competizione poi si sono svolte le premiazioni con due sistemi integrati fra loro dal Maestro Eodardo Antolini, per classi di merito e assoluti.


(premiazioni assoluti per gli allievi del Maestro Edoardo Antolini della scuola Tianlong di Perugia)

Tutti gli atleti premiati sono stati formidabili e dopo l'esperienza di combattimento con armi in questa competizione hanno dimostrato di saper dare ancora di più così ora si riparte con gli allenamenti e la preparazione al prossimo evento.
Un saluto ed un ringraziamento va anche a tutto il pubblico che ha seguito con calore la competizione e ai genitori di ogni atleta presente domenica.

Per info su corsi e orari: clicca qui

21 ottobre 2019

ARTI MARZIALI TRADIZIONALI CINESI AL TOP NEL PRIMO INCONTRO TECNICO DELLA STAGIONE

Umbria ed Emilia Romagna al Top nel kung fu wushu stile Meihuauqan con i maestri Luca Bizzi e Enrico Storti (17esima generazione di Meihuaquan) e i maestri Edoardo Antolini e Mounes Santini (18esima generazione di Meihuaquan).
Il primo incontro tecnico della stagione 2019/2020 si è svolto a Sassuolo nel fine settimana del 19 e 20 ottobre 2019 per i maestri Edoardo Antolini della Tianlong di Perugia e Mounes Santini della Mei Hua di Reggioemilia.
L'immagine può contenere: una o più persone, cielo, albero, scarpe, campo da basket, bambino, spazio all'aperto e natura
(in foto a sinistra il maestro Mounes Santini, a destra il maestro Edoardo Antolini che eseguono una tecnica di Duilian 对练 dello stile 梅花拳 Meihuaquan)


L'incontro diretto del maestro Enrico Storti ha visto l'approfondimento di temi storici e teorici del kung fu stile Meihuaquan e la pratica della struttura antica di questo stile come ancora oggi viene praticata nei luoghi di origine in Cina.
Negli allenamenti si sono affrontati poi anche le sequenze di Meihuazhuang ovvero la pratica sui pali del Meihuaquan come apprese dal maestro Meng, alcuni Tui Fa o metodi di calcio, combattimenti prestabiliti e la sequenza base dello stile come trasmessa dal maestro Wang.
Due giornate di studi e pratica di alto livello e accrescimento delle competenze relative al kung fu wushu cinese tradizionale.
Un saluto ed un ringraziamento al maestro Enrico Storti e al maestro Luca Bizzi che incontreremo nel secondo appuntamento della stagione.

28 agosto 2019

PERUGIA - LA NUOVA STAGIONE DELLA SCUOLA TIANLONG KUNG FU ASSOCIATION DEL MAESTRO EDOARDO ANTOLINI

Inizieranno dal 2 settembre 2019 i nuovi corsi della stagione 2019/2020 della scuola Tianlong Kung Fu Association di Perugia del maestro Edoardo Antolini.
Stagione che inizierà con le seguenti novità:
  1. Miglioramento dei programmi di studio
  2. Nuovi corsi
  3. Aumento degli orari di allenamento
  4. Disponibilità della sala di allenamento anche il sabato mattina dalle ore 9:00 alle ore 12:30 per gli atleti agonisti e per gli allievi che vogliono seguire il programma di potenziamento e allenamento funzionale al proprio corso
  5. Possibilità di accedere alla squadra agonistica
  6. Partecipazione a gare e tornei nazionali e internazionali
  7. Corsi di formazione qualificata e riconosciuta di Allenatori, Istruttori e Maestri di Kung Fu
  8. Stage e seminari integrativi per il proprio corso di studio sia interni che con maestri specializzati
  9. Serie di allenamenti extra all'aperto per il corso di Kung Fu
Qui di seguito tutte le info su corsi e orari, per altre informazioni la segreteria sarà attiva presso la sede in Strada Vicinale San Pietrino in zona Madonna Alta a Perugia dalle ore 16:30 di lunedì 2 settembre 2019.

clicca sull'immagine per ingrandire


22 agosto 2019

PERUGIA - AGGIORNAMENTO DEI PROGRAMMI DELLE ARTI MARZIALI CINESI PRESSO LA SCUOLA TIANLONG KUNG FU ASSOCIATION DEL MAESTRO EDOARDO ANTOLINI


In questi giorni il maestro Edoardo Antolini ha completato la stesura definitiva dei nuovi programmi dei corsi di arti marziali della scuola Tianlong di Perugia, un lavoro essenziale e necessario per migliorare la qualità degli insegnamenti, l'allenamento, la pratica e lo studio delle arti marziali cinesi sia per chi vuole iniziare queste discipline, sia per chi vuole approfondire e migliorare le sue conoscenze.

I corsi che la scuola Tianlong propone, aperti a tutti e a tutte le età sono:

Kung Fu
Tai Chi Chuan
Kickboxing Cinese - Sanda
Difesa Personale
Baguazhang
Chi Kung e meditazione
Lezioni private
A breve notizie su corsi,
orari e tutte le altre novità
in arrivo per la stagione 2019/2020

Il programma del corso di Kung Fu, ad esempio, oltre allo studio del Kung Fu Shaolin* già proposto da tante altre palestre di arti marziali, è stato perfezionato e aggiornato dopo l'esperienza in Cina a marzo 2019 nei luoghi di origine del del kung fu portato in Italia dal maestro Chang Dsu Yao e dopo le ricerche e gli studi effettuati in merito dal maestro Edoardo Antolini.
Il programma di allenamento ora in linea con i principi del Meihuaquan è arricchito da più antiche e documentate pratiche marziali relative allo stile Meihuaquan che a Perugia potete studiare solo presso la scuola Tianlong.

*il kung fu shaolin, conosciuto anche con i nomi di: shaolin classico della Cina del nord, scuola Chang, metodo Chang o kung fu Chang è un metodo composito che raggruppa più sequenze ed esercizi appartenenti a stili diversi. La sequenza base di questo sistema è conosciuta come "i 5 Shaolin" (non legata al monastero di Shaolin) e dove le successive sequenze, definite avanzate, sono forme base di altri stili.

27 luglio 2019

CAMPO ESTIVO DI KUNG FU CON LA SCUOLA TIANLONG DI PERUGIA

Si è svolto dal 15 al 19 luglio 2019 l'ottavo campo estivo di kung fu organizzato dal maestro Edoardo Antolini della scuola Tianlong di Perugia.A questa esperienza hanno partecipato alcuni allievi della scuola Tianlong che per 5 giorni hanno vissuto e si sono allenati insieme.
La giornata tipica iniziava intorno alle ore 5:30/6:00 con sveglia, colazione e la preparazione di tutti per il trasferimento nella zona di allenamento. Dalle 6:30 alle 10:30 la sessione di allenamento mattutino prevedeva riscaldamento, corsa e allenamenti di kung fu e kickboxing cinese.

Nel pomeriggio poi dalle 17:30 alle 18:30 i ragazzi hanno svolto tutti i giorni un ulteriore sessione di allenamento incentrato sul Sanda o kickboxing cinese e sul combattimento con armi.
Durante il resto della giornata tutti i ragazzi e le ragazze erano liberi di partecipare alle altre iniziative che andavano dai tornei di calcetto (che hanno vinto), ai corsi di acquagym, alle serate organizzate dall'animazione o più semplicemente passare un paio d'ore in piscina.

In questi cinque giorni vissuti insieme poi non sono mancati momenti di tensione, piccoli infortuni ma anche momenti di autentico divertimento e goliardia a cui tutti hanno partecipato e in cui tutti hanno dimostrato di saper fare squadra ed aiutarsi gli uni con gli altri.
Un'esperienza quindi positiva sia per quanto riguarda gli allenamenti sia per quanto riguarda l'esperienza di convivenza fra allievi che ha lasciato a tutti un bellissimo ricordo di ogni momento passato insieme. Per il prossimo anno poi è in arrivo una novità che verrà comunicata nel 2020 e che vedrà i nuovi partecipanti protagonisti di un'avventura molto diversa da quelle vissute in questi anni.

9 luglio 2019

LE NUOVE CINTURE NERE DI KUNG FU DELLA SCUOLA TIANLONG DI PERUGIA

Si sono svolti lunedi 8 luglio 2019 a Perugia presso la scuola di arti marziali Tianlong del maestro Edoardo Antolini gli esami per il passaggio di grado a cintura nera per gli allievi Mario e Tommaso.
La sessione di verifica tecnica presieduta dal maestro e dalle cinture nere della scuola è iniziata alle ore 19:00 e ha visto impegnati i due studenti nell'esecuzione delle sequenze previste dal programma di studio e che sono; il metodo di calci Tui Fa combinati in due sequenze distinte, una sequenza di Meihuaquan che nella scuola Chang prende il nome di Meihuaquan Yi Lu, l'esecuzione di due duilian, tradotto con lavoro in coppia e più comunemente conosciuti come combattimenti prestabiliti o Po Chi termine che identifica meglio la lotta o il combattimento, due sequenze di Pang o Bàng 棒 che non significa bastone corto ma che si può tradurre come bastone o mazza ed infine una sequenza base di cadute o meglio di pugilato a terra che viene espresso nel kung fu wushu cinese come 地功拳 o 地躺拳 e rappresenta un vero e proprio stile di combattimento a se, che racchiude tecniche acrobatiche di salto, di calci, di caduta, di proiezione, di schivata e di pugilato che si svolge a terra.
Concluse le varie prove il maestro Edoardo Antolini ha conferito ai due studenti la cintura nera ed il diploma di passaggio di grado. Un traguardo importante per gli allievi Mario e Tommaso da cui ora possono partire per un nuovo percorso di approfondimento e studio del Meihuaquan. Complimenti quindi ad entrambi i ragazzi per l'impegno e la dedizione dimostrata in questi anni di lavoro e studio delle arti marziali cinesi, per lo spirito e l'impegno dimostrato e l'augurio per un lungo e ricco cammino marziale.

5 luglio 2019

IL LIEN BU QUAN O LIEN PU CHUAN (练步拳 O 连步拳) - SEQUENZA BASE MA NON DELLO STILE SHAOLIN CHUAN

La curiosità di capire e comprendere ciò che sta all'origine delle arti marziali che si praticano al fine di migliorare la consapevolezza e la qualità degli allenamenti è la chiave di ogni nostra ricerca con il fine di sfatare falsi miti ove si trovino e dare un senso reale e concreto alla pratica marziale.
Date le premesse oggi scriviamo riguardo l'esercizio, forma, sequenza o Lu, chiamato Lien bu quan,  Lianbuquan (in Pinyin) o Lien pu ch'uan (in Wade-Giles) che in cinese viene scritto in due maniere differenti 练步拳 e 连步拳 e che possiamo tradurre con il significano rispettivamente di: "Pugilato per allenare le posizioni" e "Pugilato delle posizioni concatenate".
Questa è una forma che è stata codificata e utilizzata nella Zhongyang Guoshu Guan 中央国术馆 (palestra centrale di Arte Nazionale, in Italia tradotto con Accademia Centrale di Nanchino, fondata nel 1927) ed in origine, detta sequenza, sarebbe stata Shaolin Longquan. L'esercizio classico si compone di 3 Duan (3 forme, sequenze, Lu o parti) per un totale di 36 shi (figure).


In questo video c'è una delle esecuzioni del Lien Bu Chuan dello Shaolin del Nord, molto diverso da quello praticato nelle scuole di kung fu shaolin, shaolin classico della cina del nord, etc. etc.

In Italia all'interno delle scuole che adottano il metodo del maestro Chang Dsu Yao si usa impropriamente il nome Lien Pu Ch'uan per indicare una forma semplificata o di base ma non appartenente allo stile Shaolin Quan eseguita per superare i primi due gradi di cintura bianca divisa in due parti definite primo e secondo Lu. L'origine di questo esercizio veniva e viene tutt'oggi attribuito allo Zhongyang Guoshu Guan di Nanchino anche se mancano prove documentabili e consultabili a supporto che esso sia veramente la sequenza o una delle sequenze create a Nanchino da commissioni di esperti per semplificare l'insegnamento dello Shaolinquan.

Dal punto di vista tecnico si può notare poi come questo esercizio contenga una parte quasi identica all'esercizio chiamato Secondo Shaolin (Shaolin Ch'uan Ti Ehr Lu) ed un'altra che contiene molti elementi dello Hsiao Hung Ch'uan o "Piccola Forma" che fa parte di uno stile a se stante e non rappresenta una forma avanzata o di grado superiore.
Oggi, grazie alla diffusione delle informazioni, alla facilità di reperirle e confrontarle si può risalire ad altre fonti che tendono a distinguere nettamente i due Lianbuquan o Lien Pu Chuan, quello codificato a Nanchino all'interno del Zhongyang Guoshu Guan e l'esercizio di base studiato nel programma della scuola Chang di cui a questo punto non sappiamo quando, da chi e perché sia stato codificato e introdotto nel programma di studio. Da settembre verrà inserito nel programma didattico della scuola Tianlong di Perugia un nuovo esercizio base di Meihuaquan codificato dal maestro Wang Shouyi accreditato 15a generazione di Meihuaquan ed unico praticante di Meihuaquan insignito del titolo di appartenente ai “100 Eroi del Wushu Cinese” nell’area della provincia dello Shandong che conta 90 milioni di abitanti.
Su questo nuovo esercizio poi uscirà uno studio effettuato dal maestro Eodardo Antolini assieme a docenti di scienze motorie in merito alle sue peculiarità e ai benefici che porta nello sviluppo motorio dei bambini che vanno dai 4 ai 10 anni.

1 luglio 2019

STAGE DI MEIHUAQUAN A BOLOGNA

Si è svolto domenica 30 Giugno a Bologna lo stage sullo studio del Meihuaquan, lo stile di kung fu wushu che in Italia fu introdotto e diffuso dal maestro Chang Dsu Yao (sedicesima generazione di Meihuaquan) e in cui si sono specializzati come praticanti e ricercatori i maestri Luca Bizzi ed Enrico Storti, entrambi rappresentanti ufficiali della diciassettesima generazione del lignaggio dei maestri di Meihuaquan.
Lo stage diretto dai maestri Luca Bizzi e Enrico Storti ha avuto come argomento di allenamento e sviluppo l'uso delle tecniche di Meihuaquan in combattimento, le tecniche di condizionamento, le tecniche di lavoro in coppia e lo studio delle forze necessarie all'espressione tecnica tipica dello stile.
All'incontro hanno partecipato gli allievi dei maestri Bizzi e Storti e alcuni allievi delle scuole di arti marziali Tianlong di Perugia del maestro Edoardo Antolini e Accademia Foligno di Reggio Emilia del maestro Mounes Santini.
Il lavoro è iniziato con le fasi di riscaldamento e lavoro sui fondamentali per poi passare alle prime tecniche da studiare in coppia e progredire in una serie di esercizi sempre più complessi legati al combattimento libero del kung fu wushu tradizionale. A conclusione della giornata di allenamento e formazione iniziata alle 10:00 di mattina e conclusa alle 16:30 c'è stato lo studio delle tecniche acrobatiche di calcio e di altri elementi di preparazione tecnica oltre che alla foto di rito che ha sancito l'unione dei praticanti in un'unica grande famiglia. Un ringraziamento ai maestri Luca Bizzi ed Enrico Storti per la loro disponibilità, competenza e per aver diretto tutti i partecipanti nel migliorare il proprio lavoro ed un saluto a tutti i partecipanti che hanno reso possibile questo primo evento di studio e approfondimento della pratica del Meihuaquan.

29 giugno 2019

ESAMI E PASSAGGI DI GRADO PER ALCUNI ALLIEVI DEL CORSO DI TAI CHI CHUAN

Si sono svolti a Perugia giovedì 27 giugno 2019 gli esami per i passaggi di grado degli allievi del corso di Yang Shi Tai Chi Chuan della scuola di arti marziali Tianlong del maestro Edoado Antolini.
Gli esami hanno segnato un passaggio importante che è quello di metà percorso di studi su quella che è la sequenza 108 tramandata in seno alla scuola del maestro Chang Dsu Yao.

Tutti gli allievi hanno saputo affrontare la prova con spirito e con la giusta concentrazione dimostrando di aver svolto un ottimo lavoro di studio e di pratica durante questo anno di allenamento.
Il programma del corso di Tai Chi Chuan sviluppato dal maestro Edoardo Antolini ha integrato nel percorso formativo e di allenamento anche esercizi della codifica internazionale di questo stile di Tai Chi Chuan grazie agli studi fatti con alcuni dei maggiori esponenti del panorama europeo ed internazionale.
Complimenti a tutti per l'ottimo lavoro di questo anno e per i risultati conseguiti.
A luglio proseguiranno le lezioni con degli extra programma utili come approfondimenti e studio dell'arte del Tai Chi Chuan, della sua comprensione e della sua pratica.

27 giugno 2019

ESAMI E PASSAGGI DI GRADO PER ALCUNI DEGLI ALLIEVI DELLA SCUOLA DI ARTI MARZIALI TIANLONG DEL MAESTRO EDOARDO ANTOLINI

Si sono svolti ieri a Perugia le sessioni di esami di fine anno per alcuni degli allievi della scuola di arti marziali Tianlong del maestro Edoardo Antolini.

Dai più piccoli 5/6 anni fino ai più grandi over 50 ognuno può praticare il kung fu, basta farlo con passione e costanza. Questo è quanto si è potuto vedere durante le varie prove di tutti gli allievi e le allieve nonostante il caldo e in alcuni casi anche l'emozione.

La sessione si è svolta secondo i canonici riti del saluto iniziale, fase preparatoria e di riscaldamento fatta da esercizi di calci, pugni, parate etc. etc. per poi entrare subito nel vivo ed impegnare tutti nell'esecuzione di tecniche di forme, calci e combattimenti.

Alcuni degli allievi più piccoli poi hanno portato a valutazione anche una sequenza codificata dal maestro Wang (15°esima generazione di Meihuaquan) e che è stata oggetto di analisi anche da parte di alcuni insegnanti di scienze motorie delle scuole elementari, medie e superiori per la qualità del lavoro che svolge in merito alla motricità e alla propriocezione.

Questa sessione di esami ha sancito anche un altro momento importante, quello del rinnovamento del programma di studio delle arti marziali cinesi a Perugia e che sarà operativo da Settembre 2019.

La scuola Tianlong sarà così l'unica scuola di Kung Fu a Perugia dove chi inizierà o vorrà specializzare il suo percorso di studi sulle arti marziali cinesi lo potrà fare direttamente sotto la guida del maestro Edoardo Antolini, unico dei due rappresentanti appartenenti alla 18°esima generazione di maestri dello stile Meihuaquan (di cui il maestro Chang Dsu Yao era 16°esima generazione) presenti in Italia ad insegnare in Umbria.

Complimenti a tutti gli allievi e a tutte allieve, alla loro perseveranza, costanza, passione e grinta dimostrata durante tutto l'anno.
Grazie a tutti i genitori che sostengono il loro figli in questa sana passione sportiva e in questa grande opportunità di arricchimento culturale ed umano.
Buon proseguimento degli studi a tutti e l'augurio di un percorso marziale di grandi soddisfazioni.

16 giugno 2019

101 ANNI DALLA NASCITA DEL MAESTRO CHANG DSU YAO

Risultati immagini per chang dsu yao

Chang Dsu Yao 张祖堯 - Secondo nome (Zi): 张成勳

Peixian, 14 giugno 1918 – Taipei, 7 febbraio 1992
 è stato un insegnante cinese di arti marziali e maestro di sedicesima generazione di Meihuaquan che ha contribuito alla diffusione delle arti marziali in Italia


Nacque nel villaggio Chaijicun 柴集村 nell'area amministrativa di Zhuzhaixiang 朱寨乡distretto di Peixian, nel 1918.

Secondo le biografie ufficiali, che compaiono nei libri da lui stesso firmati in Italia, iniziò a praticare arti marziali cinesi con il maestro Liu Baojun (maestro di quindicesima generazione di Meihuaquan) all'età di sei anni e proseguì lo studio con lui fino all'età di vent'anni.

Nel 1938, Chang Dsu Yao fece il suo ingresso nella Junxiao Diliu Fenxiao 军校第六分校, un ramo dell'Accademia Militare Wampoa creato in quell'anno a Guilin. In Accademia frequentò altri maestri ed apprese altre pratiche di arti marziali cinesi, in particolare studiò con Chang Ch'ing P'o, e con Chang Tung Sheng. 

Probabilmente entrò anche in contatto con Fu Zhensong e nei testi italiani si tramanda (ma è da verificare) che Chang Dsu Yao apprese alcuni stili da da Chang Ch'ing Po, come Bājíquán (Pugilato degli otto estremi), Baguazhang (Palmo degli otto trigrammi), Xingyiquan (Pugilato della forma e dell'intenzione), Liangyiquan (Pugilato dei due principi)

Da ufficiale, partecipò alla guerra contro i giapponesi e poi alla guerra civile contro le forze comuniste di Mao Tse Tung. Dopo la sconfitta dell´esercito nazionalista di Chiang Kai-shek, nel 1949 si rifugiò a Taiwan dove strinse amicizia con Zheng Manqing e con Liu Yunqiao. Quest'ultimo fondò l'Associazione Wutan e la rivista omonima Wutan Zazhi.
Chang Dsu Yao fece lezioni in questa associazione e scrisse articoli su questa rivista.

«Io in tutta la vita ho amato le arti marziali cinesi e desidero che diventino un interesse di tutti i compatrioti , affinché sviluppino vigorosamente lo spirito nazionale; per raggiungere l’obiettivo bisogna incoraggiare l’attività delle arti marziali cinesi, valorizzando la cultura tradizionale cinese; desidero studiare la pratica del Meihuaquan per tutta la vita e prendendo in prestito il terreno della rivista Wutan, fornirò una relazione su questa comune passione, per farlo conoscere in tutto il mondo, nelle prossime pubblicazioni.»
(Chang Dsu Yao, Xi Wu Xinde )

Oggi, in Italia, il sistema di arti marziali cinesi insegnato da Chang Dsu Yao è conosciuto come Scuola Chang, Kungfu Chang, Kung Fu Shaolin o  Shaolin Classico della Cina del Nord ad indicare un sistema composito in cui si studiano elementi base di più stili, a volte considerati (e forse confusi con) forme e sequenze avanzate del programma di studio.

Alcune scuole poi dopo la diffusione delle informazioni relative allo stile praticato dal maestro Chang Dsu Yao anno iniziato ad usare terminologie come: Shaolin Mei Hua, Mei Hua, Mei Hua Chuan o Meihuaquan senza però apportare modifiche alla pratica o al programma di studio.

KUNG FU CON LA SCUOLA TIANLONG DEL MAESTRO EDOARDO ANTOLINI AL PERUGIA FITNESS FESTIVAL

Si è svolta domenica 9 Giugno 2019 presso il Percorso Verde la seconda edizione del Perugia Fitness Festival.
Il più grande festival legato allo sport e al fitness della città di Perugia a cui la scuola di arti marziali Tianlong del maestro Edoardo Antolini ha partecipato già dalla prima edizione.
Lezioni e dimostrazioni si sono susseguite durante tutta la giornata con una grandissima partecipazione da parte del pubblico ai corsi di Kung Fu, Tai Chi Chuan, Baguazhang e Sanda ovvero la kickboxing cinese.
Durante le lezioni i presenti hanno potuto conoscere il vero kung fu cinese, quello che oggi viene chiamato kung fu shaolin ma che in realtà ha origini ben diverse da quelle del famoso monastero cinese e che sono state spiegate insieme alla pratica degli esercizi fondamentali.
Bambini, ragazzi, ragazze e adulti hanno avuto la possibilità anche di praticare la scherma cinese e le tecniche di combattimento con armi.
Ottimi poi sono stati gli scambi e i confronti degli allievi della scuola di kung fu Tianlong del maestro Edoardo Antolini con le scuole di kickboxing, lotta libera e scherma presenti alla manifestazione. Confronti che hanno entusiasmato gli allievi che hanno potuto confrontarsi senza problemi nelle altre discipline grazie al buon lavoro svolto a lezione su combattimento, proiezioni e combattimento con armi.
Una giornata entusiasmante all'insegna del divertimento e dello sport. Un ringraziamento agli allievi e allieve della scuola Tianlong, a Luca, Romina, Giuliano, Csen e CONI e a tutte le associaizoni che hanno partecipato a questa iniziativa in un clima di vera amicizia e collaborazione.
Ci vediamo sicuramente il prossimo anno con altre novità.

5 giugno 2019

PERUGIA FITNESS FESTIVAL - LEZIONI DI ARTI MARZIALI CINESI CON LA SCUOLA TIANLONG DEL MAESTRO EDOARDO ANTOLINI

Domenica 9 Giugno 2019 dalle ore 9:30 alle ore 18:30 tutti coloro che parteciperanno al Perugia Fitness Festival, la più grande manifestazione dello sport della città di Perugia, potranno provare fra le varie attività un'esperienza unica, un vero allenamento di arti marziali cinesi con il maestro Edoardo Antolini, rappresentante ufficiale della diciottesima generazione di maestri dello stile Meihuaquan.

Presso l'area Tianlong sarà possibile infatti partecipare gratuitamente e tutto il giorno a tutti i corsi di:

Kung fu Shaolin
Meihuaquan
Tai Chi Chuan
Baguazhang
Chi Kung
e la Kickboxing cinese conosciuta come Sanda

I corsi sono a aperti a tutti, gruppi, principianti, praticanti, bambini, ragazzi e adulti.

Un'occasione unica per tutti coloro che vogliono conoscere e praticare queste discipline e vivere lo spirito dell'antica cultura marziale tradizionale cinese.

Chi infine vuole arricchire il proprio bagaglio tecnico e culturale avrà la possibilità di studiare direttamente con il maestro Edoardo Antolini da poco di ritorno da un viaggio di studio e ricerca in Cina a marzo 2019 nei luoghi di origine del kung fu shaolin o shaolin classico della Cina del Nord.






3 giugno 2019

PERUGIA, CONCLUSO IL CORSO DI ELEMENTI DI DIFESA PERSONALE PER LE CLASSI DI TERZA MEDIA

Si è concluso oggi con l'ultima classe di terza della scuola media San Paolo il progetto di Elementi di Difesa Personale. Il corso promosso a Perugia dalla scuola di arti marziali Tianlong Kung Fu Association del maestro Edoardo Antolini ha coinvolto tre classi di terza in una serie di incontri in cui si sono affrontate le varie tematiche legate alla difesa personale.
Teoria, metodologia e pratica sono stati i tre elementi su cui hanno lavorato le ragazze, affrontando gli aspetti legati a questo progetto, dall'aspetto psicologico alla reazione fisica senza tralasciare quella che è la preparazione funzionale allo scopo dell'autodifesa.
Un percorso concluso con una verifica finale in cui tutte le ragazze sono state impegnate in una simulazione che ha messo in luce il buon lavoro svolto durante le lezioni preparatorie ed una buona capacità tecnica, fisica e di reattività.
Un saluto a tutte le ragazze che hanno partecipato e a cui va in grande in bocca al lupo per gli esami in vista e un ringraziamento alla professoressa Tesei per aver dato alle sue alunne l'opportunità di conoscere e comprendere una metodologia di allenamento e preparazione utile in situazioni di pericolo.
L'appuntamento è al prossimo anno con una serie di nuove iniziative promosse dalla scuola Tianlong Kung Fu Association di Perugia guidata dal maestro Edoardo Antolini.

31 maggio 2019

PERUGIA IL KUNG FU DELLA SCUOLA TIANLONG AL V.O.A. DELL'ISTITUTO GIORDANO BRUNO

Venerdì 31 Maggio 2019 presso la struttura del palazzetto Palabarton di Pian di Massiano, si è SVOLTA la manifestazione V.O.A. (Voice of Art).
Gli Studenti dell'Istituto Giordano Bruno si sono ritrovati alle ore 8:30 presso l’ingresso del palazzetto dove per poi accedere e dare vita allo spettacolo di fine anno scolastico.
(La cintura nera Gabriele della scuola Tianlong del maestro Edoardo Antolini
nella posizione iniziale della sequenza di sciabola)

A questo evento in cui i ragazzi dell'Istituto superiore di Perugia, Giordano Bruno sono stati chiamati a mostrare i loro talenti Gabriele, un allievo della scuola Tianlong del maestro Edoardo Antolini si è esibito davanti a

tutta la scuola eseguendo un'antica sequenza di sciabola di Meihuaquan (Shaolin per chi ancora usa la nomenclatura del metodo Chang) riscuotendo interesse da parte dei ragazzi presenti che hanno assistito all'esibizione conclusa in un caloroso applauso da parte di tutti.
La passione per le arti marziali e l'ottimo cammino intrapreso dal giovane Gabriele ne fanno la cintura nera più giovane della scuola Tianlong che si trova a Perugia in via strada vicinale san pietrino, 2 proprio vicino all'Istituto Giordano Bruno.
Complimenti quindi a Gabriele per la sua performance e per aver portato il kung fu della scuola Tianlong del maestro Edoardo Antolini all'interno della manifestazione Vocie of Art.

PERUGIA, SECONDA TAPPA DEL VIAGGIO IN CINA ALLE ORIGINI DEL KUNG FU PER LA RAPPRESENTATIVA ITALIANA

La seconda tappa della delegazione italiana del kung fu in Cina a marzo 2019 è stata la città di Liaocheng dove abbiamo potuto conoscere il maestro Meng e con cui abbiamo studiato e praticato il Meihuazhuang ovvero l'antico sistema di pratica delle arti marziali cinesi sui pali.
(Statua di Drago a Liaocheng)

All'arrivo presso la città di Liaocheng siamo stati accolti dal Maestro Meng e da una delegazione composta da professori, presidi, provveditore agli studi e politici della zona che hanno presenziato anche ai pranzi e alle cene ufficiali.
(Il Maestro Edoardo Antolini con il Maestro Meng in una sessione di allenamento di Meihuazhuan)

La delegazione italiana composta dai maestri: Edoardo Antolini della scuola Tianlong Kung Fu Association di Perugia, Mounes Santini della scuola Accademia di Foligno, Storti Enrico della scuola Meihuaquan di Bologna e le allieve Marta Prydun e Debora Marchesini ha studiato con il maestro Meng sia gli elementi fondamentali dello stile che lo contraddistinguono dalle altre pratiche di Meihuaquan sia la sequenza che viene eseguita sui pali. Questo modo di praticare le arti marziali tradizionali cinesi rientra nel variegato mondo dello stile Meihuaquan di cui maestro Meng (diciottesima generazione di Meihuaquan) ne è un esperto conoscitore, praticante ed insegnante.
Durante gli studi a Liaocheng poi abbiamo avuto modo di visitare il villaggio Kong, tappa importante  per quanto riguarda la storia del Meihuaquan di cui parleremo nel prossimo articolo. 

27 maggio 2019

PERUGIA, KUNG FU, PRIMO CAMPIONATO DI 棒 BANG PER I GIOVANI ALLIEVI DELLA SCUOLA TIANLONG DEL MAESTRO EDOARDO ANTOLINI

Si è svolto domenica 26 maggio 2019 il primo campionato di 棒 bàng, il bastone o mazza cinese.
Per chi si approccia alle discipline marziali cinesi il 棒 bàng, bastone o mazza cinese, è una delle prime armi con cui si inizia a prendere dimestichezza e con cui sviluppare le abilità necessarie per poi passare allo studio della scherma di sciabola, spada etc. etc..
La competizione riservata agli allievi più giovani della suola di kung fu Tianlong di Perugia, guidata dal maestro Edoardo Antolini si è svolta presso la sede dell'associazione e ha rappresentato il punto di partenza per quelle che saranno le attività organizzative e agonistiche che sono in programma a partire da settembre 2019.
La competizione si è svolta in un area delimitata dove gli atleti muniti delle apposite protezioni hanno potuto confrontarsi senza esclusione di colpi dimostrando la qualità tecnica del lavoro svolto in allenamento.
Gli atleti si sono dati battaglia in una serie di cinque incontri a testa da un minuto e mezzo in cui hanno totalizzato l'ammontare dei punti necessario per il conteggio finale e la loro classificazione nella prima o nella seconda fascia di merito.
Il nuovo sistema arbitrale sviluppato dal maestro Edoardo Antolini premia la tecnica migliore ed eseguita in modo chiaro e pulito e scardina completamente dal vecchio concetto di primo, secondo e terzo classificato introducendo il concetto di classi di merito in base ai punteggi acquisiti durante i vari round andando a premiare la qualità tecnica, la determinazione e la resistenza di ogni atleta.
I giovanissimi della scuola Tianlong hanno vissuto questa esperienza divertendosi ed impegnandosi al massimo in ogni combattimento e seguiti da un pubblico attento ad ogni incontro e sempre pronto a sostenere entrambi gli atleti in gara.
Alla fine del torneo poi si è proceduti alle premiazioni dei vincitori che sono rientrati nelle rispettive classi di merito e alle foto di rito. Un ringraziamento va a tutti coloro che hanno partecipato a questo primo evento, atleti, genitori, e pubblico presente. Grazie anche a coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo primo passo verso l'organizzazione di eventi e competizioni di arti marziali cinesi.


Ricordiamo a tutti che Domenica 9 Giugno 2019 ci vedremo tutti al Percorso Verde di Perugia in occasione del Perugia Fitness Festival dove tutti gratuitamente potranno provare e cimentarsi in questo tipo di pratica e conoscere le arti marziali tradizionali cinesi.


26 maggio 2019

PERUGIA FITNESS FESTIVAL, DAL KUNG FU CON IL CUORE

In occasione della manifestazione Perugia Fitness Festival, il più grande evento dello sport della città di Perugia la scuola Tianlong ha partecipato e contribuito ad un gesto di solidarietà, aiutare chi è meno fortunato, chi ha bisogno e chi è in difficoltà.
Il nostro contributo è andato per l'acquisto di due computer consegnati ad un ragazzo non vedente ed un ragazzo in carrozzella affinché possano avere gli strumenti più idonei per poter affrontare al meglio gli studi.
Un piccolo gesto che unito a tutti quelli delle altre associazioni, a CSEN e agli organizzatori del Perugia Fitness Festival ha reso possibile aiutare questi due ragazzi.
La scuola Tianlong è lieta di aver partecipato a questo gesto nel nome di valori che vanno oltre lo sport e che mostrano il lato migliore di chi crede nell'inclusione e nella solidarietà.
L'appuntamento con il Perugia Fitness Festival previsto per domenica 26 giugno 2019 per problematiche legate al meteo è stato posticipato a domenica 9 giugno 2019, a breve seguiranno aggiornamenti e novità sul programma della giornata.

13 maggio 2019

PERUGIA KUNG FU: LA FAMIGLIA MARZIALE DI HEZE

Il viaggio della delegazione italiana del kung fu composta dai maestri:
e le allieve Marta Prydun e Debora Marchesini, ha avuto come prima tappa la città di Heze nello Shandong, città in cui risiede la famiglia marziale del meihuaquan di cui i maestri fanno parte e dove è stato possibile allenarsi con i maestri Wang Shouyi (bisnonno marziale) e Lu Jianmin (nonno marziale).

Per comprendere la caratura dei due maestri vi riportiamo una sintesi di alcuni dei momenti più importanti della loro carriera marziale presi dal sito www.meihuaquan.it:

Il maestro Wang Shouyi è accreditato come 15a generazione di Meihuaquan ed è uno dei 100 personaggi più famosi del Wushu cinese.
Nel 1975 il M° Wang è stato elencato, come titolo onorifico, tra i “100 Eroi del Wushu Cinese” ed è a tutt’oggi l’unico nell’area della provincia dello Shandong (90 milioni di abitanti !) ad avere ottenuto tale onorificenza. Nel 1978 il Comitato Sportivo Nazionale gli conferisce il titolo d’istruttore di “eccellente scuola di wushu nel settore giovanile nazionale” e nel 1998 è approvato nei suoi confronti lo status di massimo livello di wushu nel sistema nazionale che comprende in totali sette livelli d’importanza nella conoscenza del wushu. Il M° Wang ha praticato wushu per l’intera vita, dedicandosi con vigorosa e totale dedizione alla causa del wushu stesso.

Il maestro Lu Jianmin ha iniziato lo studio del wushu dal nonno materno Sun Xiaowu, un famosissimo maestro di Meihuaquan, di 14° generazione, col quale ha praticato tale stile fino all’età di 13 anni. Nel 1971 arriva primo al campionato di Wushu dello Shandong che si è tenuto in Heze. Nel 1981 vince la medaglia d’oro nella specialità Duan bing (armi corte) nel Campionato Nazionale di Wushu che si tiene in Xenyang nella provincia del Liaoning. Nel 1985 è stato insegnante della squadra di Wushu dello Shandong ed è quindi diventato Allenatore. La squadra da lui allenata vinse molte medaglie nelle competizioni dello Shandong (oltre 200, infatti, fino al 1997 la sua squadra vinceva in media 20 medaglie l’anno). Nel 1997 è chiamato a dirigere la squadra Egiziana di Wushu per la Federazione Africana e nelle competizioni di Roma ed Hongkong la sua squadra ha ottenuto nel Sanda 2 Medaglie d’Oro, 3 argenti e 3 bronzi, divenendo il team più forte del mondo in quella specialità e ai Campionati Africani al Cairo ed in Libano, dove vince tutte le medaglie d’oro. Nel 2001 Lu torna in Cina e nel 2002 lavora presso l’Istituto di Heze per l’insegnamento nel Dipartimento di Educazione Fisica, dove insegna Wushu. Oggi è vice-preside del dipartimento di Educazione Fisica.

Arrivati ad Heze da Pechino il primo ad accoglierci è stato il maestro Wu Tao (17a generazione di Meihuaquan) con il quale dopo le presentazioni abbiamo iniziato ad allenarci e a mostrare  e scambiarci quelle che sono le nostre conoscenze. Dopo questo primo incontro ci siamo trasferiti dal maestro Lu Jianmin per ulteriori allenamenti, revisione del lavoro svolto in Italia e preparazione della dimostrazione nel villaggio di Dongming.
Presso il villaggio di Dongming si è tenuta una grande dimostrazione di Meihuaquan a cui abbiamo partecipato e a cui hanno partecipato le più importanti scuole e federazioni di Meihuaquan dello Shandong e delle regioni confinanti.
I giorni seguenti poi abbiamo avuto l'onore di conoscere il maestro Wang Shouyi con il quale abbiamo lavorato sul perfezionamento della sequenza di spada del Meihuaquan e avuto modo di ricevere come con il maestro Lu Jianmin alcune nozioni teoriche, storiche e tecniche riguardo al Meihuaquan. Oltre agli allenamenti ed ai confronti tecnici e culturali ad Heze la delegazione italiana del kung fu ha potuto anche partecipare alle cene ufficiali e presentarsi ai più importanti maestri e presidenti di scuole e federazioni del Meihuaquan dello Shandong.

Il concetto di famiglia espresso prima è molto importante e molto sentito nel Meihuaquan e la tipologia di legame che si viene a generare in base alla propria posizione nel lignaggio ufficiale a cui si appartiene determina il livello di "parentela" per cui possiamo avere padre, madre, zio, zia, nonno, bisnonno marziale etc. etc. a questo proposito una parte del lignaggio ufficiale che riguarda il ramo dello stile di Meihuaquan a cui apparteniamo può essere così riportato:

Wang Shouyi
15a generazione di Meihuaquan
|
Lu Jianmin
16a generazione di Meihuaquan
|
Bizzi Luca - Storti Enrico - Wu Tao
17a generazione di Meihuaquan
|
Antolini Edoardo - Santini Mounes - Wang Wanwei
18a generazione di Meihuaquan

(in alto da sinistra: il maestro Edoardo Antolini, il maestro Mounes Santini, le allievie Marta Prydun e Debora Marchesini, il maestro Enrico Storiti, la figlia del maestro Wang.
In basso da sinistra: un allievo del maestro Wang, la moglie del maestro Wang, il maestro Wang Shouyi, il maestro Lu Jianmin.
A questo lignaggio si accede con una cerimonia denominata Bai Shi o cerimonia del saluto che viene riservata agli allievi più meritevoli. Superata la cerimonia si accede al grado di Tudi o discepoli entrando così ufficialmente nel gruppo o famiglia di trasmissione delle conoscenze marziali.
Ogni maestro poi a sua volta potrà scegliere fra i suoi allievi chi far entrare in questo sistema di trasmissione delle arti marziali tradizionali cinesi.

Per evitare fraintendimenti chiariamo il fatto che non si tratta di una setta o di un gruppo di esaltati ma al contrario il lignaggio e l'ingresso nella famiglia marziale sono un criterio di selezione di persone meritevoli a cui poi verranno passate poi tutte le conoscenze marziali accumulate dalle generazioni precedenti per poterle custodire e tramandare in futuro.

12 maggio 2019

12 MAGGIO 2019 - FESTA DELLA MAMMA


In occasione della festa della mamma la scuola di arti marziali Tianlong Kung Fu Association di Perugia, diretta dal maestro Edoardo Antolini augura buona festa della mamma a tutte le madri degli allievi e alle madri che hanno deciso di allenarsi e combattere con noi.
Auguri a tutte, domani riprendono gli allenamenti presso la nostra sede in via strada vicinale San Pietrino, vicino all'Istituto Giordano Bruno in zona Madonna Alta.

A questo proposito pubblichiamo una storia legata alla maternità, alle madri, alla celebrazione della vita che da loro viene al mondo e alla gioia della comunità per l'arrivo di una nuova vita.
Per accogliere e celebrare una nuova vita è tradizione in alcune parti settentrionali della Cina realizzare un baijia pao 百家 袍 o veste dei cento auguri.
Questa veste è realizzata cucendo assieme parti di stoffa donate per tale scopo e che riportano simboli di buon auspicio come i dodici animali dello zodiaco cinese, il ba gua, etc. etc. per il bambino che dovrà nascere.
La veste così cucita contiene la fortuna, l'energia e gli auguri di tutti i membri della comunitù che hanno contribuito con un quadrato di tessuto all'augurio di prosperità e protezione.

20 aprile 2019

PERUGIA KUNG FU: AUGURI DI BUONA PASQUA DALLA SCUOLA TIANLONG


Auguri di buona Pasqua a tutti gli allievi della scuola di kung fu Tianlong di Perugia del maestro Edoardo Antolini e alle loro famiglie.
Felice Pasqua a tutti e appuntamento in palestra per riprendere gli allenamenti già da martedì 23 Aprile.

13 aprile 2019

KUNG FU PERUGIA: AUGURI MAESTRO EDOARDO ANTOLINI

Per il 40esimo compleanno del Maestro Edoardo Antolini pubblichiamo un articolo ad omaggio della sua trentennale carriera marziale e augurandogli di continuare sempre ad insegnare e a diffondere i valori e la cultura del Meihuaquan, lo stile di kung fu portato in Italia dal maestro Chang Dsu Yao.
Dal 1990 al 2011 il maestro Fulvi Giuliano è stato l'insegnante del maestro Edoardo Antolini che fin da giovanissimo riporta subito ottimi risultati in tutte le competizioni a cui partecipa ed è stato anche fra gli ultimi tre allievi, assieme a F.R. e R.C. a cui il maestro Fulvi ha consegnato il terzo grado di cintura nera o 3°Chieh.

Il maestro Edoardo Antolini nella rappresentativa umbra che ha vinto in tutte le categorie in cui ha combattuto durante il più grande evento di Shoot Boxe d'Europa, il Golden Dragon Cup di Rimini nel 1994.






Negli anni che vanno dal 2001 al 2011 il maestro Edoardo Antolini oltre a intraprendere il percorso formativo come maestro è stato anche l'allievo più vicino al maestro Fulvi Giuliano condividendone insieme le quotidiane attività di insegnamento di Kung Fu e Sanda, l'organizzazione di tornei e manifestazioni, lo sviluppo dei programmi arbitrali ancora oggi in uso e soprattutto lo studio e la pratica dei programmi di scuola Chang del kung fu fino al sesto grado, del tai chi fino al terzo grado e del pa kua.

Il maestro Edoardo Antolini, allenatore della squadra di Sanda con un allievo durante uno dei campionati internazionali che si svolgevano a Perugia negli anni '00.


Dopo la morte improvvisa del maestro Giuliano Fulvi il maestro Edoardo Antolini con determinazione e grandi sacrifici riesce a mantenere viva l'associazione Italy C.K.A. e tutti i corsi che ancora oggi continuano, a portare avanti già da subito le lezioni, le attività agonistiche e di promozione delle arti marziali per i successivi due anni. Nel 2013 purtroppo il verificarsi di certe condizioni, su cui alcuni hanno molto fantasticato e che tuttora continuano, non hanno più permesso di continuare il lodevole lavoro del maestro Edoardo Antolini che si è visto costretto a dover abbandonare l'associazione con cui era cresciuto e a cui tanto aveva dato sia dagli inizi, sia dopo la morte del figlio del maestro Fulvi che dopo la morte stessa del maestro Fulvi. L'anno seguente nel 2014 sempre a Perugia, il maestro Edoardo Antolini senza perdersi d'animo e mantenendo fede al suo impegno marziale fonda la scuola TIANLONG e nel giro di un paio d'anni riesce a conquistare i titoli più importanti nei campionati italiani, europei e mondiali di kung fu e sanda, una potenza inarrestabile che macina risultati su risultati in ogni competizione e con la quale gira l'Europa riportando sempre grandissime soddisfazioni.
Il maestro Edoardo Antolini (il terzo in piedi da destra) al primo Simposio sulle Arti Marziali, ospite dei maestri Luca Bizzi e Enrico Storti)

Oltre alle attività di insegnamento e preparazione agonistica il maestro Edoardo Antolini sviluppa ulteriormente l'attività di ricerca e lavora alla divulgazione delle arti marziali tradizionali cinesi con una serie di attività e collaborazioni con scuole, associazioni, enti pubblici che lo accreditano come tecnico e insegnante di grande spessore e lo coinvolgono anche in attività di aggiornamento per i docenti scolastici sulle metodologie educative. L'opera di ricerca si arricchisce poi con la collaborazione con quello che poi diventerà il suo fratello marziale, il maestro Mounes Santini con il quale inizia una serie di confronti con alcuni dei più importanti maestri di arti marziali tradizionali cinesi d'Italia e non solo. Fra i nomi più importanti ricordiamo i maestri: Giuseppe Ghezzi, Luigi Laccetti, Alessandro Panighetti, Gorga Salvatore, Alessandro Carenzo, Li Rongmei, Giacomo De Angelis e il maestro Sui Yunjiang.

Foto della consegna delle pergamene della cerimonia Baishi che sancisce ufficialmente l'ingresso dei maestri Edoardo Antolini e Mounes Santini come discepoli nei lignaggi ufficiali del Meihuaquan.




Nel 2015 i maestri Edoardo Antolini e Mounes Santini incontrano i maestri Luca Bizzi ed Enrico Storti con i quali intraprendono lo studio del Meihuaquan. Nel 2017 il maestro Edoardo Antolini ottiene la qualifica nazionale di Maestro di Kung Fu dall'ente di promozione sportiva del CONI, il Centro Educativo Sportivo Nazionale (CSEN) e sempre nello stesso anno dopo la cerimonia Baishi o cerimonia ufficiale dei saluti il maestro Edoardo Antolini e il maestro Mounes Santini entrano ufficialmente come allievi diretti del maestro Luca Bizzi nella diciottesima generazione di maestri di Meihuaquan e proseguono gli studi sotto la guida dei maestri Bizzi e Storti (entrambi diciassettesima generazione di Meihuaquan).
Il maestro Edoardo Antolini in una dimostrazione di Spada nel villaggio Dongming, Cina 2019

Nel 2019 i maestri Antolini e Santini come membri della delegazione italiana del Meihuaquan in Cina entrano in contatto con i presidenti delle maggiori federazioni di kung fu dello Shandong e conoscono alcuni dei membri della loro famiglia marziale, il maestro Wu Tao (17°esima generazione Meihuaquan), il maestro Lu Jianmin (16°generazione Meihuaquan) e il maestro Wang Shouyi (15°esima generazione di Meihauquan) con i quali si allenano, studiano e approfondiscono molti aspetti relativi alla pratica marziale del Meihuaquan. Il maestro Edoardo Antolini è un insegnante che non ama mettersi in mostra ma preferisce restare in disparte per continuare il suo lavoro senza troppe inutili vanterie. Lascia che a parlare siano i risultati del suo lavoro e delle sue ricerche ne che fanno a Perugia il tecnico più preparato e qualificato per quanto riguarda lo stile di Kung Fu Meihuaquan o quello che ancora in alcune scuole viene chiamato purtroppo e impropriamente "Kung Fu Shaolin" o "Shaolin Classico della Cina del Nord".

Auguriamo ancora al maestro Edoardo Antolini buon compleanno e di continuare il suo lavoro di insegnamento e ricerca sulle arti marziali tradizionali cinesi di cui tutti noi allievi siamo orgogliosi e con cui possiamo crescere e migliorare.

6 aprile 2019

TERZO SERVIZIO SULLA TV CINESE - INCONTRO DELLA DELEGAZIONE ITALIANA DEL MEIHUAQUAN CON IL MAESTRO MENG

Altro interessante servizio televisivo sul nostro incontro con il maestro Meng (18°esima generazione di Meihuaquan), studioso ed esperto di Meihuazhuang, l'antico metodo di allenamento sui pali del Meihuaquan.
In questa occasione i membri della delegazione italiana formata da: Enrico Storti (17°esima generazione di Meihuaquan) della scuola Meihuaquan Italia di Bologna, Edoardo Antolini (18°esima generazione di Meihuaquan) della scuola Tianlong Kung Fu di Perugia, Mounes Santini (18°esima generazione di Meihuaquan) della scuola Accademi di Foligno, Prydun Marta e Debora Marchesini hanno potuto studiare con il maestro Meng e approfondire le loro ricerche su aspetti peculiari del Meihuaquan che sono appunto il sistema dei pali, le tecniche, le applicazioni in combattimento, la teoria e la storia che c'è dietro al Meihuaquan, questo antichissimo sistema di kung fu cinese riportando in Italia nuove conoscenze, nuovi studi, ricerche e approfondimenti sul kung fu tradizionale cinese.

3 aprile 2019

KUNG FU PERUGIA: SECONDO SERVIZIO TELEVISIVO IN CINA DEL NOSTRO INCONTRO DI STUDIO CON IL MAESTRO MENG, ESPERTO DI MEIHUAZHUANG

Secondo servizio televisivo in Cina sull'incontro con il maestro Meng con la delegazione italiana del Kung Fu composta dai maestri Enrico Storti della scuola Meihuaquan Italia di Bologna, Edoardo Antolini della scuola Tianlong di Perugia, Mounes Santini della scuola Accademia di Foligno, Marta Prydun e Debora Marchesini.
Nei giorni passati nella città di Liaocheng la delegazione italiana ha potuto studiare e praticare con il maestro Meng il Meihuazhuang, la pratica sui pali del Meihuaquan.
Gli allenamenti mattutini e pomeridiani hanno dato modo ai maestri italiani di poter approfondire uno degli aspetti più particolari del Meihuaquan che è appunto la pratica sui pali.
Gli esercizi, le cosiddette "forme" o sequenze di movimenti, gli esercizi fondamentali, i combattimenti e le applicazioni delle singole tecniche sono state affrontate sia "a terra" che in equilibrio sui pali.
Pali che si sviluppano su diverse altezze e larghezze e su cui è fondamentale la massima preparazione tecnica e un'attenzione costante per non incorrere in infortuni che potrebbero rivelarsi anche molto gravi.
Agli allenamenti poi hanno partecipato anche gli allievi del maestro Meng che per l'occasione hanno mostrato alla delegazione italiana oltre alla sequenza o "forma" a mani nude sopra ai pali anche esercizi di albarda, sciabola e combattimenti prestabiliti.
Al termine delle giornate di allenamento poi la delegazione si è spostata negli uffici del maestro Meng per dei confronti tecnici e per apprendere la teoria e gli aspetti storici legati al Meihuazhuang.
Ultima tappa di queste giornate poi è stato il villaggio Kong, uno dei luoghi di origine e sviluppo del Meihuaquan visitati dalla delegazione italiana per approfondire ancora lo studio e la ricerca su questo stile di kung fu cinese.
Nel prossimo articolo affronteremo ciò che è stata l'esperienza in questa ultima tappa del viaggio prima di riprendere la pubblicazione degli studi e delle ricerche effettuate in Cina relative al ramo del Meihuaquan portato in Italia dal maestro Chang Dsu Yao.